MISTERBIANCO − I Carabinieri della Tenenza di Misterbianco hanno arrestato, dando esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Catania, Barbagallo Alfio, 19enne, del luogo.
La notte tra il 23 e il 24 luglio 2014, ad Acireale, il giovane con altri tre malfattori rapinarono di un telefono cellulare e del portafoglio un giovane passante; e dopo meno di un’ora, a Fiumefreddo di Sicilia, i quattro soggetti in concorso tra loro rapinarono una coppia di giovani fidanzati che si erano appartati, impossessandosi di monili e di un telefono cellulare, aggredendo la vittima nel primo caso.
L’incessante attività investigativa svolta dai Carabinieri di Giarre ed Acireale, avvalorata dalle attività tecniche (intercettazioni telefoniche ed esame dei tabulati di traffico delle utenze in uso ai malfattori), ha consentito di identificare gli autori materiali degli episodi delittuosi analizzati e raccogliere inequivocabili e gravi indizi di colpevolezza loro nei confronti.
Da tale quadro probatorio integralmente condiviso dall’Autorità Giudiziaria è scaturito il presente provvedimento restrittivo nei confronti del 19enne.
L’arrestato, che dovrà espiare la pena di 4 anni di reclusione poiché riconosciuto colpevole delle due rapine aggravate in concorso e lesioni personali aggravate, è stato associato nel carcere di Piazza Lanza, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Barbagallo Alfio

Barbagallo Alfio

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi