Moda, Dal corallo alla lava, le spose non convenzionali di Marco Strano

di Martina Strano
Ancora una volta sono gli elementi a ispirare lo stilista Marco Strano. “Qualcosa di rosso…” è il titolo di questa nuova magica avventura del fashion designer catanese.
CATANIA – C’è il rosso corallo e la rete come quella dei pescatori che ci riportano alla nostra terra. Proprio come in un sogno, ci sembra di nuotare in un mare profondo ricco di pesci, stelle marine e coralli e riusciamo anche a sentire il rumore delle onde che si scagliano contro gli scogli e quello delle barche dei pescatori che rientrano dopo una lunga nottata. E poi all’improvviso un’esplosione: lava rossa infuocata che scende giù per l’Etna appena imbiancata di neve. Queste le sensazioni provate di fronte alla meraviglia della nuova collezione sposa “Qualcosa di rosso…” firmata Marco Strano. Non convenzionale di certo ma estremamente femminile e sensuale. «Ogni abito racconta una storia da scoprire: una favola nascosta tra pizzi e trame romantiche. Ogni vestito è unico come la sposa che lo indosserà!» queste le parole dell’artista. Perché di arte si tratta.  «Mi sono lasciata travolgere da questa favola, scoprendomi ora shabby chic, ora romantica, ogni volta diversa…», le parole della bellissima fashion blogger (www.theredmoustaches.com) e finalista del talent/adventure reality di Sky Uno Calzedonia OceanGirls Simona Pastore. Ecco alcune proposte

 

 

01[1]02[1]

Abito a sirena in macramè ricamato in rilievo su microrete

 

06[2]07[1]
Bustino in pizzo chantilly impreziosito da rose ricamate a punto pieno. Gonna “calla” con coda ricamata con rose.

 

05[1]
Abito pareo in pizzo uncinetto con mini corpetto in rete ricamata al telaio e fiori ad uncinetto.

 

03[1]
Abito in tulle siciliano con linea mezza sirena impreziosito da fasce di pizzo macramè.

 

09[2]
Abito ampio rivisitato in chiave shabby chic con doppia balza di pizzo chantilly fermato in vita con cinturino in spago ricamato ad uncinetto.

 

Facebook-20141218-09454810[2]
Corpetto in rete ricamata al telaio con ricamo di corallo in macramè e stella marina. Abito interamente ricamato a mano con frammento di pizzo vintage e rete in spago bianco.

Credits: Abiti Marco Strano, Hair Salvo Filetti, Foto Federico Coco, Modella Simona Pastore

Martina Strano

A proposito dell'autore

La prima parola che ho insegnato a mia sorella che oggi ha 8 anni? Cardigan. Per me la moda è ispirazione, conoscenza, originalità e passione. Ed è di questo che amo scrivere. Amo raccontare senza alcun filtro ciò che vedo. Proprio come la Schiap, le due parole che non rientrano nel mio vocabolario sono Proibito e Impossibile. Ma sicuramente troverete spesso Louboutin e Chanel.

Post correlati

Scrivi