Moda, dalla nostalgia per la Sicilia nasce la nuova collezione Piccione•Piccione

di Martina Strano

ROMA – È siciliano Salvatore Piccione, e l’anno scorso ci ha reso tutti orgogliosi di lui vincendo la decima edizione di “Who Is On Next?”, il progetto di scouting ideato e realizzato da AltaRoma in collaborazione con Vogue Italia dedicato ai nuovi talenti della moda Made in Italy. La sua collezione a luglio è stata infatti definita «completa e capace di rendere una donna non solo bella, ma anche innovativa» da Franca Sozzani.

Il suo brand Piccione•Piccione, premiato dunque per la capacità di ideazione e realizzazione delle stampe e per l’abilità di vestire la donna con una linea innovativa e facilmente portabile, nasce dalla sua cura per i dettagli, l’amore per il ricamo, una spiccata sensibilità per il womenswear, uniti a una costante ricerca.

In occasione di AltaRoma AltaModa è stata presentata al MAXXI- Museo Nazionale della Arti del XXI Secolo – la collezione autunno/inverno 2015/2016.firmata Piccione•Piccione. Una collezione che nasce dalla nostalgia per la Sicilia e dal valore affettivo di un portafortuna. La coccinella, il rosso vivo della sua corazza brillante e le geometrie mimetiche della sua livrea diventano pattern decorativo per grafiche precise e simboliche. Il disegno diventa racconto iconografico e le stampe evolvono attorno a quattro temi principali: il rosso e nero della coccinella, la silhouette irregolare del papavero, il camouflage vegetale, l’esotismo del paisley. Importantissimo l’uso della maglieria: su abiti, gonne, top in magia ricamata, macro cardigan e mantelle con le frange. Il nero è coprente e trasparente, sensuale e romantico al tempo stesso. Lo shantung definisce linee godet per abiti e gonne a corolla. Il pantalone asciutto e il cappottino abbinato sono in broccato, prezioso e cangiante. Lo chiffon, tessuto sempre presente nella collezione, crea fluidi abiti da sera. Cristalli Swarovski bianchi, smeraldo e rubino colgono la luce e la rifrangono creando diversi piani e profondità a dettagli di stampe che sono da scoprire come una mappa. La palette è marsala, verde bosco, blu royale, rosso coccinella, bianco neve, nero profondo.

Una collezione per una donna non convenzionale, decisa, che ama vestire con un tocco eccentrico e molto personale.

Martina Strano

A proposito dell'autore

La prima parola che ho insegnato a mia sorella che oggi ha 8 anni? Cardigan. Per me la moda è ispirazione, conoscenza, originalità e passione. Ed è di questo che amo scrivere. Amo raccontare senza alcun filtro ciò che vedo. Proprio come la Schiap, le due parole che non rientrano nel mio vocabolario sono Proibito e Impossibile. Ma sicuramente troverete spesso Louboutin e Chanel.

Post correlati

Scrivi