Moda: I quindici anni del negozio Max Mara e la nuova collezione ispirata a Marilyn

di Agnese Maugeri, foto servizio di Vincenzo Musumeci

Catania: Tradizione, sartorialità e innovazione. Sono queste le parole chiave e la forza del marchio Max Mara che da più di sessant’anni coniuga e promulga nelle sue linee l’eleganza, la raffinatezza e soprattutto l’italianità.

Nati con il cappotto, si potrebbe affermare per descrivere la casa di moda Emiliana che ha saputo vestire donne e star di tutto il globo. La fashion coordinator della azienda anni fa dichiarò “è bellissimo veder camminare per i boulevard di Parigi le signore con il nostro cappotto e la borsa Hermes” un connubio che segna lo stile e il buon gusto.

Listener-61Il negozio Max Mara di Catania, sito in Corso Italia, ha da poco compiuto i suoi 15 anni di attività, i proprietari la Signora Anna con il marito e i figli Paola e Roberto, hanno voluto festeggiare, insieme ai clienti storici, presentando la nuova collezione autunno-inverno 2015.

Una giornata di moda a cui abbiamo partecipato volentieri e, tra un buon bicchiere di vino della cantina Al Cantàra di Pucci Giuffrida, le note del Trio Gaetano Presti, Giuseppe Asaro e Osvaldo Corsaro, e le chiacchiere delle clienti, abbiamo curiosato tra le nuove collezioni, scoprendo interessanti novità e utili “must have” che non dovranno mancare nel vostro guardaroba.

Durante la nostra passeggiata nel negozio siamo stati accompagnati dalla gentile Supervisor di Max Mara Valeria Barbano, che ci ha guidato tra i colori, le tendenze, gli abiti e gli immancabili cappotti, che segneranno la prossima stagione.DSC_0861

L’ispirazione di quest’anno è il mondo di Marilyn Monroe, l’icona della femminilità per eccellenza diventata famosa proprio per le sue morbide curve e lo stile, tipico degli anni 60. Eppure tra i nostri ricordi oltre all’abito rosa shocking del film “Gli uomini preferiscono le bionde” o quello bianco svolazzante di “Quando la moglie è in vacanza”, c’è l’immagine di Marilyn avvolta da caldi maglioni e capienti cappotti. Proprio questa versione, più timida, riservata che la esula dalla star è quella a cui la collezione Max Mara si orienta.

Capi che solitamente caratterizzano l’universo maschile, declinati nel mondo femminile, così come la nostra amata Marilyn, si mormorava, amasse indossare i caldi maglioni e cardigan dei suoi amanti, le donne in questo inverno 2015 potranno conciliare il confort al fashion.

Immancabile il cappotto color cammello, modello robe de chambre, ampio, morbido, leggermente oversize, senza bottoni, da chiudere con una semplice cintura, come un caldo abbraccio di un uomo.

Lo stesso vale per il bomber con il collo in lapin così come per l’abito princesse, giocando con le tinte e con il mix&match di fantasie, micro vichy maxy pied-de-poule, da combinare tra giacca e gonna. La tendenza di questo inverno punta anche sulle righe soprattutto proposte nel pantalone cropped, quindi ampio, che lascia scoperta la caviglia.

Flash di sfilata in diversi punti del negozio, ripropongono il mondo di Marilyn un gusto raffinato che esprime tutta la femminilità della donna Max Mara, ciò è notabile in ogni singolo dettaglio come nell’abito in puro cammello con i polsini in lana a costine. Proprio la cura nelle rifiniture sono esaltate in Max Mara dal cucito a mano, una lavorazione particolare in cui tutte le impunture sono ribattute a mano, segno indicativo Listener-83del brand.

In un inverno freddo e grigio, i colori sono caldi, pieni, come il bordeaux, il verde bosco il bluette.

SportMax, linea nata nel 1969, punta su una donna urbana e contemporanea che non cerca il caldo abbraccio dell’uomo poiché lui è un suo pari, proprio per questo possono indossare gli stessi vestiti, facendo notare la propria femminilità. Presente anche qui il color caramello abbinato al turchese per ricreare l’idea di un contrasto, un’esplosione, il cammello è colore principale delle collezione è una nuance neutra abbinabile perfettamente con le differenti cromie.

Tra gli stand ricchi di stupende tinte e sofisticati abiti, troviamo i famosi Cube di Max Mara, il cappotto tecnico in mostra in tutto il mondo. È un capoListener-75 accessoriabile con inserti di volpe nel cappuccio e Swarovski al polso, gli accessori sono universali per poterli rinnovare ogni anno, la gamma dei colori vanno dal chiaro allo scuro. Il cube è costituito al suo interno da una piuma d’oca siberiana e quindi ha un potere termico notevole, il modello che lo contraddistingue è a vestaglia con il cinturino in nailon o in pelle. Il cube è composto esternamente in taffetà di nailon e internamente di pelliccia in eco astrakan, anche questi reversibili. Il progetto “Here is the Cube” è attivo da otto anni e appartiene alla linea S un easy living per concepire la vita in modo rilassato che si propone a donne sempre in viaggio.

Nella prossima stagione invernale un must have è rappresentato dalle sneakers da portare anche con abiti ricercati, si allontanano dal concetto di sportswear per entrare nel prêt-à-porter, che caratterizza la linea Listener-56SportMax.

In Weekend Max Mara, ideata proprio per il quotidiano di ogni donna con un’allure sempre chic ma informale, troviamo tonalità di colori che vanno dal malva al pervinca e la tendenza, quest’anno molto forte, del pied-de-poule accostata al giallo cedro.

La collezione Studio è invece, più pacata e sobria, abbina al rosa candy un grigio melange e antracite.

Infine, troviamo i pantaloni di gusto jogging, un capo classico nei materiali, rinnovato nella parte finale dalla zip e dall’elastico, ideale per la donna alla ricerca di un gusto confortevole “from desk to dinner”.Listener-93

Max Mara punta tantissimo sulle lavorazioni Jacquard, una tessitura a telaio molto lunga e preziosa in cui si eseguono disegni complessi. Caratterizza la collezione anche il Parka, anti goccia la parte esterna, cappuccio con collo in murmasky e all’interno il gilet in lapin da portare anche separato.

Il mondo del maschile che incontra quello femminile dalla scarpa al capo spalla, per la donna che deve essere al passo con i tempi, dinamica. Grande versatilità nelle collezioni, ma soprattutto, ci spiegano i proprietari del negozio, “vogliamo che chi indossa i capi Max Mara si senta a proprio agio e sia pronta per tutte le diverse situazione che vive all’interno della sua giornata”.

Marylin non poteva che dettare un gusto sublime, ma la ricerca di Max Mara nel mondo del cinema non si ferma solo a lei, la testimonial della nuova collezione è l’attrice premio oscar Amy Adams che si distingue per la sua bellezza raffinata, riservata e semplicemente elegante, incarna e rappresenta perfettamente gli ideali del marchio.

Occorre parlare degli accessori in particolare delle borse, caratterizzate dal bon ton delle linee semplici e ben definite, in coccodrillo o in pelle, da portare strette al proprio corpo così come richiede il mood di quest’anno “la femminilità proviene dal gesto”.

Parlando di borse bisogna soffermarsi sulla Whitney Bag, realizzata da Max Mara in collaborazione con W-B-PART.5Renzo Piano, si caratterizza per la cura nei dettagli, la qualità dei particolari e le proporzioni. La borsa è nata proprio dall’idea del Whitney Museum of American Art, che prende il nome dalla scultrice e collezionista très chic Gertrude Vanderbilt Whitney. Il museo è stato progettato da Renzo Piano Bulding Workshop, una società che sta dando forma ai musei più belli del mondo. La borsa Whitney è la loro prima esperienza in ambito di moda, le forme si rifanno proprio alle geometrie del museo, le nervature verticali richiamano la modularità dell’edificio, all’interno della bag vi è la fodera in rosso vivo, colore delle emozioni, forte e vibrante. La Whitney Bag si può trovare nelle dimensioni medium e small e nei colori nero, bordeaux, cuoio o in grigio-azzurro, la prima prodotta.

Una collezione che ha affascinato le tante clienti presenti all’evento, che hanno risposto entusiaste alle nostre domande. La linea morbida e sexy di Marilyn è stato il fil rouge tra le opinioni di tutte. Il ritorno agli anni sessanta ha emozionato le signore più agée che ricordavano con amore i loro vestiti di quei tempi, le più giovani si sono infatuate dei cappotti morbidi ed eleganti. Il capo maggiormente scelto è stato il mitico Cube, un vero evergreen, ma ciò che ha colpito le nostre intervistate è il ritorno dei colori nelle collezioni Max Mara, tinte calde, forti contrasti tutti da giocare e indossare. Le signore si sono prestate anche a farci da modelle come potrete osservare nella nostra gallery.Listener-74

I 15 anni di un negozio cult a Catania e di un marchio che ancora oggi è uno dei grandi orgogli italiani. Lo stile ineguagliabile di Max Mara ancora una volta in questo inverno renderà ogni donna perfetta, comoda ed elegante dalla mattina sino alla sera, senza mai perdere la proprio femminilità.

Must Have per il prossimo inverno: il pantalone cropped e un cappotto cammello !

Agnese Maugeri

Foto Servizio: Vincenzo Musumeci

A proposito dell'autore

Divoratrice di libri con una brutta dipendenza adoro “sniffare” quelli nuovi. Logorroica, lunatica, testarda. Amante del teatro, ballerina mancata, l'altezza (esagerata) ha infranto il mio sogno. Appassionata di cinema, tutto ma non horror. Scrittrice per indole, il modo più istintivo per sentirmi bene, prendere carta e penna e scrivere Aspirante giornalista per vocazione e CakeDesigner per diletto. Non sto mai ferma puoi incontrarmi mentre recensisco un evento, una prima o un vernissage, con in borsa un libro e biscotti per ingannare l'attesa!

Post correlati

Scrivi