Moda, Loredana Roccasalva, dall’urban chic al fashion food

 

di Martina Strano

MODICA – Due anni fa era il tempo dei “Collars”, oggi è il momento del fashion food. Loredana Roccasalva, stilista modicana, ci aveva già fatto appassionare alla sua arte con i suoi colletti urban chic che due anni fa sfilarono nel parcheggio del Borghetto Europa a Catania in occasione di un fashion show. Una collezione che donava finalmente grande dignità al colletto e ad ogni accessorio da indossare attorno al collo. Di lì in poi un susseguirsi di successi strepitosi.

Legatissima alla sua terra d’origine, Loredana Roccasalva ha deciso di puntare sulla sua Modica con l’apertura giovedì 4 agosto alle 22:30 del suo fashion food, un luogo dove incontrare le due grandi eccellenze italiane: moda e cibo.

La location è senz’altro unica e fonte di grande ispirazione: nel cuore del centro storico della cittadina del cioccolato, di fronte alla maestosa cattedrale di San Pietro, nei bassi di un palazzo anni ’30. Il nuovo concept store si estenderà per circa 65 mq, in quello che in passato è stato lo studio di uno dei più famosi fotografi siciliani, per poi trasformarsi in una fioreria. Nel segno della contaminazione, Loredana Roccasalva, con rispetto ed audacia ha poi “vestito” lo spazio con i suoi preziosi manufatti e gli accessori moda che la contraddistinguono da sempre: i colletti e le gonne, le t-shirt che parlano di una Sicilia ammaliante, luogo di fascino riportato su sciarpe, borse e tutti quei manufatti creati nei propri laboratori che esaltano e valorizzano il prezioso saper fare degli artigiani locali. Accanto alla propria produzione, i manufatti di altri designer siciliani come i gioielli di Giuliana Di Franco, i tavolini da caffè decorati da Alice Valenti, la lampada di design del gruppo YDesign che ha progettato in esclusiva per la designer Loredana Roccasalva la lampada “UN METRO di luce”.

Un luogo che sa di cultura, ma soprattutto che sa di casa, soprattutto grazie alla decisione di arredare lo store con gli antichi mobili di famiglia. All’interno trova spazio anche una cellula di caffetteria artigianale che in sintonia con lo spirito della Maison, coccola i propri ospiti facendoli sentire dei veri ospiti della casa. Dal caffè fatto con la moka, per una pausa confortevole, agli aperitivi appetitosi tutti rigorosamente Made in Sicily e a km zero che valorizzano e promuovono solo il meglio della produzione locale.

 

Martina Strano

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

A proposito dell'autore

Martina Strano

La prima parola che ho insegnato a mia sorella che oggi ha 8 anni? Cardigan. Per me la moda è ispirazione, conoscenza, originalità e passione. Ed è di questo che amo scrivere. Amo raccontare senza alcun filtro ciò che vedo. Proprio come la Schiap, le due parole che non rientrano nel mio vocabolario sono Proibito e Impossibile. Ma sicuramente troverete spesso Louboutin e Chanel.

Post correlati

Scrivi