16 giugno  ore 20:30 ” Primo Metate Connection Banquet Show”, spettacolo teatrale, musicale, gastronomico e olfattivo concepito e scritto da Pierandrea Casati e Carmelo Chiaramonte, con Dominique Persoone gran maestro cioccolatiere delle Fiandre, inventore della macchina per sniffare il cioccolato per i Rolling Stones, Carmelo Chiaramonte chef errante e recitante, con l’amorevole partecipazione speciale di Luigi Baglieri ultimo cioccolatiere ambulante d’Europa e molti altri ospiti, musicisti e attori. Regia di Pierandrea Casati, teatro naturale panoramico Cava Pietra Franco, via Mantegna Idria.

dominique persoone (1)

L’incantevole scenario della città di Modica, parte del Patrimonio dell’Umanità Unesco, farà da sfondo a un evento gastronomico e spettacolare unico nel suo genere.  L’evento intreccerà uno spettacolo teatrale e musicale che celebra gli antichissimi rituali mesoamericani legati alla fava di cacao e alla sua lavorazione e, più in generale, i ritmi dell’uomo e della natura.Persoone e Chiaramonte cucineranno in scena ma, nel contempo, reciteranno e suoneranno, coadiuvati da musicisti del calibro di Alfio Antico, maestro del tamburo a cornice, dei Talèh, del chitarrista Paolo Traverso e di molti altri strumentisti e attori.

Un’intuizione del regista Pierandrea Casati, che ha avuto l’idea di far conoscere i due eccentrici chef, i quali hanno subito fraternizzato all’insegna dell’antica tradizione modicana del cioccolato. Sorpreso e incuriosito nell’apprendere la sopravvivenza, nella città siciliana, della lavorazione della fava di cacao pestata sul metate (il mortaio di pietra mesoamericano) portato dagli spagnoli nel Seicento, Dominique Persoone ha espresso il desiderio di poterla studiare dal vivo. Casati e Chiaramonte hanno colto al volo l’opportunità di avere il grande maître chocolatier in Sicilia per concepire per e con lui uno spettacolo che hanno definito “teatrale, musicale, gastronomico e olfattivo”.

Per l’occasione si è costituita una straordinaria squadra di lavoro, la Metate Connection, composta, oltre che da Persoone, Chiaramonte e Casati, dall’ultimo cioccolatiere ambulante d’Europa Luigi Baglieri, da Franco e Pierpaolo Ruta dell’Antica Dolceria Bonajuto e dal produttore di vini Renato De Bartoli, allo scopo di rendere possibile questo evento con la loro esperienza e il loro savoirfaire. Il primo risultato sarà questo Metate Connection Banquet Show©, spettacolo nel quale verranno presentati frammenti del loro “work in progress” intitolato Chocolatl, il sangue degli dei, cucinato, recitato, suonato e cantato in siciliano, italiano, inglese e nahuatl ma, soprattutto, nella lingua del cuore e della vita.

 

Dominique Persoone

Maître chocolatier fiammingo di Bruges, nato nel ’68, si è dapprima dedicato alla cucina, quindi solo al cioccolato, facendosi ben presto notare per la qualità e originalità delle sue creazioni. Ha guadagnato vasta popolarità mediatica con le sue performance audaci e irriverenti e come chocolatier dei Rolling Stones. Per i membri della storica band, Persoone ha inventato la celeberrima macchina per sniffare il cioccolato. È attualmente uno dei cioccolatieri più conosciuti al mondo, conteso da tutti i migliori ristoranti.Grande viaggiatore, è sempre in giro per il pianeta. Col suo amico e rinomato chef brasiliano Alex Attala ha percorso in lungo e in largo l’Amazzonia,studiandone la ricchissima biodiversità e traendone ispirazione per le sue creazioni.

 

Carmelo Chiaramonte

II “cuciniere errante” per l’Italia e l’Europa, a elargire profumi e aneddoti da masticare, ha iniziato ad occuparsi di cucina proprio da Modica, la sua città natale. Dopo escursioni in diverse cucine europee, opera in terra etnea e le sua inquieta curiosità olfattiva lo hanno portato a sperimentare linguaggi gastronomici al di fuori della cucina. Ha collaborato con progetti teatrali, in qualità di scenografo gastronomico, scrive i suoi pensieri culinari su diverse testate, saltuariamente è autore televisivo, collabora con diverse agenzie pubblicitarie come designer gastronomico ed è docente per corsi di cucina privati a livello nazionale e regionale. Ha scritto diversi libri tra cui “A tutto tonno”, “L’estetica del fungo”, “Arancia”. È sempre attento alla ricerca gastronomica dei prodotti alimentari e delle consuetudini gastronomiche della Sicilia: il suo interesse è legato non tanto (e non solo) al piacere edonistico del cibo, quanto agli aspetti antropologici che si celano dietro alla cultura materiale tradizionale.

Pierandrea Casati

Scrittore, giornalista, regista e documentarista, ha lavorato in America, Europa e Asia. È conosciuto per i suoi spettacoli multimediali, molti dei quali realizzati con musicisti jazz di fama internazionale quali Charlie Mariano, Andy Sheppard, Riccardo Zegna, Paolo Fresu, Antonello Salis, Carla Bley, ManuKatchée altri.Da tempo collabora con lo chef Carmelo Chiaramonte, con il quale ha creato una forma spettacolare che coniuga letteratura, teatro, musica e gastronomia, esaltandone le esperienze sinestetiche, sensoriali ed empatiche. Nel 2014, con Chiaramonte e il musicista Alfio Antico, ha presentato, in anteprima mondiale,lo spettacolo “Nenti è nella straordinaria cornice del Teatro Antico di Taormina.

Alfio Antico

Percussionista e cantautore italiano, tra i maggiori interpreti europei della tammorra e del tamburo a cornice siciliano, Alfio ha vissuto fino all’età di 18 anni facendo il pastore fra le montagne dell’entroterra siracusano e respirando le favole, le storie, i miti della cultura contadina. Ha oltre settanta tamburi, tutti fabbricati da sé e meravigliosamente intarsiati con immagini di divinità agresti, segni antichi che racchiudono una saggezza eterna. Ha collaborato con grandi interpreti della musica e del teatro (Eugenio Bennato, Fabrizio De André, Lucio Dalla, Giorgio Albertazzi, Amedeo Amodio, Vinicio Capossela, Carmen Consoli), che fanno di lui l’artista eclettico di oggi. Nelle sue mani, il tamburo esprime sonorità impensabili, e Alfio vi aggiunge la sua vena poetica e la sua dirompente teatralità naturale.

Gruppo musicale Talèh diretto da Vincent Migliorisi

I Talèh nascono a Ragusa nel 1996 e trovano la loro strada dopo l’incontro con Vincent Migliorisi, oggi arrangiatore e direttore artistico del gruppo.Infuocati di passione per le radici della propria terra, i Talèh propongono le antiche suggestioni sonore della tradizione isolana, rielaborandole e filtrandole attraverso la propria esperienza musicale. La ricerca continua di risonanze mediterranee vicine alla Sicilia di oggi, terra in divenire di rimescolamenti sanguigni e razziali, è ciò che rende questa formazione riconoscibile e accattivante. Vincent Migliorisi è un musicista che può vantare collaborazioni con artisti di rilievo, è anche autore di album con cui ha ottenuto importanti riconoscimenti, nonché di colonne sonore per il cinema, il teatro e la televisione.

Puccio Castrogiovanni

Leader de I lautari, gruppo di musica folk nato a Catania negli anni ottanta, che si è fatto interprete contemporaneo della musica siciliana, discende da una famiglia di grandi musicisti da cui ha ereditato talento e sapienza. Suona indifferentemente svariati strumenti etnici: dalle tastiere ai plettri, dai fiati alle percussioni. Appassionato di liuteria, possiede una variegata collezione di strumenti delle tradizioni popolari. Con I Lautari ha portato avanti un progetto sulla ricerca e la rielaborazione di canti siciliani, ma anche la composizione di canzoni inedite nel rispetto dei motivi e delle forme tradizionali. Partendo dal forte radicamento alle origini e dallo stretto legame con la tradizione siciliana colta e popolare i Lautari si sono spinti oltre l’eredità culturale della propria terra, fino alle diverse identità etno musicali del mondo.

Paolo Traverso

Chitarrista e compositore ligure, già leader del gruppo Avarta, del duo Cadira e anche solista.Ha all’attivo numerosi cd e colonne sonore di spettacoli teatrali. Con Cadira ha partecipatoa numerosetrasmissioniradiofonichedellaRaitra cui “Radio3 Suite – La Stanza dellaMusica“ (Roma 2004 e 2007), “Radio3 in Festival” neiMagazzini del Sale di Cerviaaccanto a Stefano Bollani, Daniele Sepe, Ensemble Micrologus e altri. Nel 2009 il duo siè esibitonella Cappella Paolina del Palazzo del Quirinale, nell’ambitodellarassegnapromossa da RaiQuirinale “I Concerti del Quirinale”, trasmessa in direttasu Radio Tre e diffusa in euroradio.È anche un realizzatore di animazioni multimediali ottenute con un’innovativa tecnica da lui sviluppata, Metamorphie.

Franco Ruta

Erede di Francesco Bonajuto e della più antica Cioccolateria di Sicilia, Franco Ruta ha fatto rivivere insieme al figlio Pierpaolo una delle botteghe dolciarie più famose dell’Isola. L’Antica DolceriaBonaujuto è per eccellenza il luogo in cui si preserva la tradizione del cioccolato artigianale di Modica, preparato alla maniera degli aztechi, con gli stessi ingredienti, metodi e strumenti che in Europa portarono gli spagnoli: su questa tradizione i Ruta incoraggiano e svolgono in prima persona un costante lavoro di ricerca e approfondimento, attraverso i documenti, le testimonianze, le tracce antropologiche. Conoscere i prodotti della’Antica Dolceria Bonajuto, significa conoscere un’infinità di sapori antichi che il tempo non ha cambiato.

Renato De Bartoli

Figlio di un uomo-leggenda tra i vignaioli storici siciliani qual era Marco De Bartoli  – tra i suoi Marsala, Veronelli scrisse del Vecchio Samperi come di “un vino che non ha nulla cui poterglisi paragonare” – Renato porta avanti lo spirito indipendente, la ricerca e la devozione del padre per la produzione del vino in modo naturale. Nel 2006 ha anche avviato la sua produzione autonoma e nel 2009 ha fondato l’azienda che ha significativamente chiamato Terzavia, dove porta avanti il suo lavoro orientato a coniugare l’attenzione all’innovazione con la tutela dei vitigni autoctoni, sensibilità ecologica ed etica produttiva.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scrivi