Due siciliani salgono sul gradino più alto del podio.

MOSCA – Per l’Italia i Mondiali di scherma di Mosca si chiudono come meglio non si poteva sperare. Nel fioretto a squadre la postazione più alta del podio sia per la categoria maschile che per quella femminile si colora di azzurro. Medaglie d’oro che confermano una tradizione eccellente nella disciplina. L’Italia chiude al secondo posto nel medagliere, alle spalle della Russia padrone di casa.

Dopo l’oro nella spada individuale della catanese Rossella Fiamingo, oggi esultano altri due siciliani.

Si tratta dell’acese Daniele Garozzo e del modicano Giorgio Avola che nel fioretto maschile, in squadra con Andrea Baldini e Andrea Cassarà sconfiggono nella finalissima la Russia con il punteggio di 45-38. In semifinale gli azzurri avevano sconfitto la Francia per 45-25, nei quarti gli Stati Uniti per 45-37.

Nel fioretto femminile grandissima prova del “Dream Team” composto da Arianna Errigo, Elisa Di Francisca (di origini siciliane) e Martina Batini con la leggenda Valentina Vezzali pronta come riserva. Anche il fioretto a squadre femminile vede il trionfo azzurro ai danni della Russia (sconfitta per 45-36. Precedentemente asfaltate Ungheria e Giappone.

(foto facebook pagina Federazione Italiana Scherma)

 

Scrivi