Saranno esposte al Palazzo della Cultura di Catania fino al 16 marzo le novantadue opere di quarantasei allievi ed ex allievi dell’Accademia di Belle Arti della città etnea racchiuse nel progetto “Artisti di Sicilia. Giovani talenti”. La mostra affianca “Artisti di Sicilia. Da Pirandello a Iudice”, la grande collettiva realizzata da Exa – Mondi Nuovi, sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica e promossa dal Comune di Catania, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Siciliana – Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Expo Milano 2015.
“Giovani artisti, ognuno con la propria voce – commenta Virgilio Piccari, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Catania – condividono una consapevolezza nell’uso del metodo, della disciplina, della ricerca, della sperimentazione. Il luogo in cui vivono, la Sicilia, amplifica e anima il loro fare, rendendone più potente l’impatto emotivo, propagandone l’eco ben oltre i confini dell’isola. Ognuno di loro distilla nelle proprie opere una porzione di immensità che ci proietta in una dimensione di grande libertà e desiderio di evasione dalla periferia del sistema artistico”.
La mostra, voluta a Catania dal Sindaco Enzo Bianco e dell’assessore ai saperi e alla bellezza condivisa Orazio Licandro, è curata da Vittorio Sgarbi, ideata e prodotta da Gianni Filippini con la direzione artistica di Giovanni Lettini, la direzione creativa di Sara Pallavicini e coordinata dai professori dell’Accademia Belle Arti di Catania Silvio Marchese e Antonio Portale (scuola di scultura), Salvo Russo (scuola di pittura) e Carmelo Nicosia (scuola di fotografia).
“Artisti di Sicilia. Giovani talenti” potrà essere visitata gratuitamente (fino al 16 marzo) dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle ore 19:00 e la domenica dalle ore 9:00 alle ore 12:00.

Scrivi