di Mariagrazia Miceli

CATANIA.  «Ritratti che trasmettono un patos, un’emozione atemporale che risulta unitamente antica ed estremamente contemporanea». Così vengono descritte le opere dell’americano Francisco Benitez, in parte presentate nella mostra “RI/SCATTI: Donna Ines ha perso la scarpina” che sarà inaugurata questa sera, sabato 10 ottobre, alle ore 19.00 negli spazi della galleria “KōArt: unconventional place”, in via San Michele 28 a Catania, per la Giornata del Contemporaneo.

Il progetto affonda le radici nella storia personale della nonna dell’artista, estirpata dal proprio mondo e mandata in collegio in tenera età. Un progetto affascinante che si sviluppa su un percorso costituito da dipinti, fotografie, video ed installazioni e che racconta il rapporto di complicità tra due donne: la nobildonna spagnola Ines, costretta a vivere di apparenze in una società lontana dalla patria di origine, e la serva di casa, che sogna la libertà vivendo il conflitto di una identità violata. Nella solitudine quotidiana si avvia così un dialogo muto, fatto di gesti e sguardi, che le rende consapevoli di una dimensione da cui entrambe vorrebbero fuggire, propria del passato della propria terra, il New Mexico, segnato in modo forte dallo scontro tra conquistadores e indios.

litinearioLa mostra sarà parte del progetto LITInerario Contemporaneo, collettiva ad ingresso gratuito in cui otto artisti verranno chiamati a ‘misurarsi’ a due a due sul tema del ritratto oggi. L’iniziativa, curata dall’Associazione culturale Incontri e abbinata all’itinerario teatrale che si svolgerà tra Piazza Manganelli e via San Michele, risulta ispirata dalla lite avvenuta nel 1893 tra Giuseppe Paternò Alliata, Principe di Manganelli, e il pittore toscano Edoardo Gelli per un ritratto commissionato e, successivamente, poco gradito dal nobile. Per l’occasione Benitez si troverà a ‘dialoghare’ con Alessandro La Motta, mentre Samantha Torrisi e Roberta Baldaro si confronteranno da “Latienda di Tribeart, Zoltan Fazekas e Giuseppe Calderone da “Viù Arti Visive”, Calusca e Salvatore Difranco nell’ “Atelier Antonio Recca”.


-- SCARICA IL PDF DI: Mostre. RI/SCATTI: Donna Ines ha perso la scarpina --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata