Catania – Nel solco della collaudata attività di didattica museale dedicata ai visitatori e agli amanti dell’arte dai 3 ai 90 anni (e oltre), la Fondazione Puglisi Cosentino propone “Museo in volo” un ricco calendario di laboratori e workshop ispirati dall’arte di Ugo Nespolo, l’artista piemontese del quale fino al 15 gennaio ospita l’antologica “That’s Life”, mostra ideata e promossa dalla Fondazione Terzo Pilastro Italia e Mediterraneo e a cura di Danilo Eccher.lab-1-nadia-ruju

Per il ciclo di laboratori e visite guidate da venerdì 28 ottobre, è in corso un laboratorio dedicato ai più piccini e curato da Nadia Ruju, disegnatrice e illustratrice. Seguendo le tracce lucenti di Elichino e Zompic, divertenti e colorati personaggi dell’opera di Nespolo in cui i protagonisti si aggirano le opere-icone dell’arte internazionale, i piccoli andranno alla scoperta di un fantastico mondo a fumetti tutto da inventare. Saranno infatti realizzati assemblage e collage con differenti materiali lucenti. Il laboratorio è pensato per bambini di età compresa tra i 4 e i 10 anni. Per partecipare o prenotare la visita guidata (coordinata da Identitas – Servizi Culturali e Fundraising) occorre prenotarsi al nr. 329 45.71.064 o scrivere email a info@didatticaidentitas.it.

Fino al 15 gennaio la Fondazione Puglisi Cosentino ospita il mondo stravagante di Ugo Nespolo, esplorato e raccontato nell’antologica “That’s Life” dal curatore Danilo Eccher in una mostra ideata e promossa dalla Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo.un-visitatori Piemontese, 75 anni, Nespolo è uno degli interpreti più singolari nella pittura del Novecento italiano e questa sarà la sua prima mostra nell’isola. “A Catania e alla Sicilia – scrive il curatore Eccher – il compito di ridistribuire le carte per una nuova lettura del piemontese Nespolo, recuperare tracce importanti che raccontano di leggerezza goliardica nell’analizzare le dinamiche logico-matematiche, l’ironia profonda, dai profumi situazionisti, per una drammatica crisi sociale che nel 1969 gli farà realizzare opere come ‘Champagne-Molotov’, i giocattoli giganti di un poverismo metafisico, gli anagrammi e gli incastri da cui poi prenderanno vita le figure e i paesaggi immersi nelle esplosive atmosfere deperiane”.

In mostra a Catania sono oltre 170 opere, provenienti da collezioni private, realizzate dall’artista in un arco temporale di circa cinquant’anni, fra il 1967 e il 2016. Insieme ad un corpo di disegni, figurano sculture, installazioni, mobili e tappeti di design, costruzioni in legno che sono la cifra identificativa del maestro piemontese. Una sezione, in particolare, è dedicata al cinema sperimentale degli anni Settanta.

Scrive Eccher nel suo saggio introduttivo: “Come spesso capita, attorno alle cose che si pensa di conoscere molto bene si scopre invece un’infinità di aspetti ignoti e di elementi sorprendenti; di un artista conosciuto e apprezzato, anche dal grande pubblico, come Ugo Nespolo, si pensa di conoscere tutto, ci si illude di esaurire l’intera sua ricerca nei legni policromi. Invece, il percorso creativo di Nespolo nasconde brusche sterzate, inattesi inciampi, improvvise impennate, nasconde un mondo visionario e acrobatico che si lascia solo intuire nelle opere più note. A Catania proporremo un itinerario a ritroso per ritrovare alcune pagine ancora oscure della storia dell’arte contemporanea ma anche per ricostruire la complessa mappa artistica di un grande e singolare protagonista dell’arte italiana. Significa ricostruire le prime esperienze ‘fluxus’ con Ben Vautier, le mostre da Arturo Schwarz, rileggere le critiche di Pierre Restany, scorrere i primi film sperimentali con Lucio Fontana attore, cogliere l’ironia e lo sberleffo che accomunava Nespolo all’amico Alighiero Boetti. Togliere le incrostazioni interpretative legate alla bellezza superficiale per scavare nei pensieri più ruvidi, nella poesia più intima dell’arte di Ugo Nespolo, è quello che la mostra siciliana di Catania intende restituire. Non un artista diverso ma più completo, non una semplice mostra ma una ricerca curiosa e interessante”.

La mostra di “Ugo Nespolo. That’s life” è visitabile dal martedì alla domenica: 10-13 e 16-20.

 


-- SCARICA IL PDF DI: MOSTRE/Ugo Nespolo: al via “Museo in volo” i laboratori didattici per bambini e adulti, con Elichino e Zompic a spasso fra le opere d’arte nei musei --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata