Riceviamo e pubblichiamo

NISCEMI – In merito alle recenti notizie di stampa relative al MUOS, desideriamo precisare che ogni azione avviene nel pieno rispetto della normativa italiana, compresa la sentenza del Tar.
Come abbiamo sottolineato in passato, e come è emerso dagli studi condotti da varie autorità italiane, le antenne NRTF (Naval Radio Transmitter Facility) e il MUOS di Niscemi non costituiscono alcun pericolo per la salute della popolazione locale.
La costruzione del sito MUOS è ultimata, ma le strumentazioni non sono ancora in funzione. Attualmente infatti sono in corso operazioni di collaudo e monitoraggio, condotte in cooperazione con le autorità italiane. Il sito NRTF rispetta in pieno la normativa italiana ed europea in materia di sistemi di comunicazione, e le emissioni dei sistemi NRTF rimangono molto al di sotto dei limiti stabiliti.
Ad ora non è stato emesso alcun ordine di sospensione delle attività di collaudo in atto presso il sito di Niscemi. Ricordiamo infine che il MUOS e le antenne NRTF hanno come obiettivo la sicurezza dei Paesi occidentali della NATO, prima fra tutti l’Italia.

(Ufficio Stampa della Stazione Aeronavale della Marina USA di Sigonella (NASSIG)

Scrivi