di Lilia Scozzaro

“Love”  in vendita da giovedì 26 marzo. La Terra del sole ospiterà  tre concerti della band: Flavio Zanuttini alla tromba ed elettronica, Giulio Stermieri organo Hammond, Francesco Cusa batteria e composizioni. Si  festeggia la nuova uscita di Francesco Cusa & The Assassins per l’etichetta “Improvvisatore Involontario”. Il gruppo effettuerà un minitour, tutto siciliano, con tre  appuntamenti.

Il primo concerto si terrà giovedì 26 marzo alle ore 22 presso il “Moon – Move Ortigia Out of Normality” di Ortigia in occasione della rassegna curata da Raff Genovese, seguito il giorno dopo, venerdì 27 marzo, sempre alle ore 22 dall’appuntamento presso l’associazione culturale “Laboratorio 8” di Ragusa, domenica 29 marzo, ore 22, presso “La chiave” di Catania per la rassegna curata da Tobia Pennisi. Un Tour colmo di Hard rock, elettronica,  jazz, musica indiana, improvvisazione.

Giovedì 26 marzo ore 22. “Moon – Move Ortigia Out of Normality” Via Roma, 112, Ortigia – Siracusa
“Francesco Cusa & The Assassins”: Flavio Zanuttini tromba e elettronica, Giulio Stermieri organo Hammond e Francesco Cusa batteria.

Venerdì 27 marzo ore 22. Associazione culturale “Laboratorio 8” Via Scale Duca, 8 Ragusa
“Francesco Cusa & The Assassins”: Flavio Zanuttini tromba e elettronica, Giulio Stermieri organo Hammond e Francesco Cusa batteria.

Domenica 29 marzo ore 22. “La chiave” Via Landolina, 70 Catania
“Francesco Cusa & The Assassins”: Flavio Zanuttini tromba e elettronica, Giulio Stermieri organo Hammond e Francesco Cusa batteria.

Su Soundcloud al seguente link:

Italian Jazz Music al seguente link: http://www.ijm.it/index.php?view=display&id=500&option=com_music

Francesco Cusa ha  collaborato con diversi artisti italiani e stranieri, non solo Jazz ma con vari generi di sound. In questo momento il suo  progetto artistico è “Improvvisatore Involontario” . Tanti i lavori di creazione e sonorizzazione di musiche per film, arti visive, teatrali, danza,  collaborando, poi,  con noti poeti e ballerini per progetti letterali.  Ha partecipato in  festival internazionali.  Critico cinematografico e scrittore di novelle per la rivista “Lapis”. La rubrica “Il Cattivissimo” è curata da Francesco Cusa per la rivista “Cultura Commestibile”

Flavio Zanuttini: trombettista, improvvisatore, compositore, arrangiatore. Membro del collettivo Improvvisatore Involontario, la sua attività concertistica lo vede impegnato sia come solista improvvisatore che come lead trumpet in diversi contesti musicali che vanno dalla musica improvvisata al punk. Dal 2004 è parte attiva del gruppo folk-punk situazionista Arbe Garbe, con il quale ha suonato in tutta Europa (Italia, Slovenia, Bosnia, Serbia, Croazia, Austria, Svizzera, Francia, Spagna, Svezia, Germania) e fuori Europa (Argentina, Uruguay, Australia) ed ha avuto il piacere di realizzare diversi album tra i quali uno con Eugene Chadbourne, la loro collaborazione continua.  Lead trumpet della Abbey Town Jazz Orchestra diretta da Kyle Gregory. Dal 2011 è parte del gruppo Francesco Cusa & The Assassins.

Giulio Stermieri: pianista, hammondista e compositore, ha partecipato a diversi seminari come pianista e come hammondista, tra cui Siena Jazz e Tuscia in Jazz. Suona nel quartetto jazz-rock “Foursome”, altre formazioni stabili sono il duo con il chitarrista spezzino Mario De Simoni ed il trio con Simone di Benedetto, contrabbasso, e Riccardo Frisari, batteria. Membro di The Assassins di Francesco Cusa. Come compositore ha eseguito sonorizzazioni dal vivo di cortometraggi, ha collaborato e collabora con registi ed associazioni legate al teatro ed alla danza (Teatro dei Venti, Let’s Dance), guidando piccoli ensembles da camera, nella realizzazione delle musiche di scena. Attivo in ambito jazz, funk e blues.

L.S.

Scrivi