Giovedì 29 gennaio alle 22.30 ‘Elettronicamente’ a “La Cartiera”. Musicisti di ogni età accordate gli strumenti e preparatevi a mettervi alla prova. Giovedì 29 gennaio al “Pulp Paper Cartiera” ci sarà una jam session a cui chiunque abbia la passione della musica può prendere parte.

L’idea nasce circa otto anni fa sotto altra forma, ma da tre anni è una vera e propria jam session dove musicisti non solo esperti si misurano con l’arte dell’improvvisazione e del suonare in gruppo.
“Di solito cominciamo noi a suonare, giusto per rompere il ghiaccio, poi ci si alterna – spiega Andrea Soggiu, bassista e organizzatore della jam insieme al chitarrista Dario Aiello, conosciuto come Blatta, e al tastierista e bassista Salvo Dub. Mettiamo a disposizione alcuni strumenti tra cui batteria, basso, chitarra e tastiera, ma chi vuole può portare il proprio strumento. Ci saranno circa due incontri al mese, il prossimo sarà il 5 febbraio”.
Qual è lo scopo? “E’ una jam un po’ diversa dal solito perché in città spesso durante incontri del genere si suonano standard jazz o cover, noi invece abbiamo voluto dare un’impostazione diversa e abbiamo puntato più sull’improvvisazione. Questo perché vogliamo sperimentare, improvvisarci, suonare seguendo solo un accordo iniziale”.
Com’è nata l’idea? “Volevo cambiare l’impronta di questi eventi e insieme a Dario e Salvo abbiamo voluto provare. Da subito è stato un successo, la gente si è incuriosita molto ed è un banco di prova anche per musicisti più esperti. A volte da questi esperimenti sono nati piccoli gruppi”.

Scrivi