Lilia Scozzaro

Nuovo album della band, formata da Valerio Mirone (voce), Simone Giuffrida (chitarre, voci), Bruno Pitruzzella (chitarre,voci), Luca La Russa (basso, voci) e Giuseppe Montalbano (batteria, voci).
Gli Utveggi e l’album omonimo, li troverete domani, 24 gennaio, in tutti gli store digitali. Il videoclip del brano “ Tò” diretto da Antonio Cusimano, si può già vedere ed ascoltare su youtube.

https://www.youtube.com/watch?v=ygnh1hrmdku

Il disco sarà reso pubblico, 24 gennaio, presso l’auditorium Rai di Palermo (viale Strasburgo, 19 – ore 21, ingresso gratuito fino a esaurimento posti)  sul sito dell’Auditorium, si potrà vedere in streaming la presentazione dell’evento.

Utveggi - cover albumVari generi coinvolgono Gli Utveggi , canzoni inedite e rielaborazioni di classici in chiave ironica, testi italiani ed alcuni in giapponese. L’uso della lingua giapponese ricorre sotto forma di Haiku (“Hakama”), avvicinandosi in modo surreale all’italiano (“Pulizie a Tokyo”), e nella conta ricorsiva di mele verdi e rosse in “To’”. Prossimamente tappa in Giappone per un tour promozionale che partirà da Tokyo. L’Album comprende tredici tracce, due strumentali (“#1” e “#2”) e uno a cappella (“Millepiedi”). Le chitarre vibranti de “Il trucco”, il ritmo marziale di “Potosì”, l’atmosfera danzante di “Vampe e coltelli” definiscono la linea rock  dell’intero prodotto discografico, brani progressive (“Mangiacarta”), classicheggianti e hard rock (“Ostinato”) riff scanzonati (“Postumi”) e un omaggio agli Skiantos (“Le Sbarbine”). I testi sono ispirati alla natura, conditi con immaginazioni storiche e personaggi: un millepiedi, un viandante che si muove tra paesaggi e stagioni, un filibustiere in attesa di giudizio, un portalettere innamorato.  Il disco si conclude con una traccia fantasma (“#3”).

L.S.

A proposito dell'autore

Generalmente parlo poco della mia persona e dei fatti miei. “ Il pericolo è il mio mestiere “, è il filo conduttore che guida tutta la mia esistenza lavorativa (e non solo). Non ho mai temuto di imbarcarmi in imprese estreme, di svolgere attività rischiose, di avere pericolose responsabilità, e non accontentandomi di un ripetitivo lavoro d’ufficio, ho voluto sempre mettermi alla prova. Dopo aver vissuto una vita davanti al microfono/mixer, e a tutte quelle apparecchiature che occorrono per intrattenere gli ascoltatori di una Radio, eccomi qui, collaboro con un giornale on line “ Sicilia Journal “. E’ stata un’ impresa all’inizio, ed ho cercato di gestire questo mio nuovo compito con calma e molta discrezione. Grazie a Silvia Ventimiglia ed al direttore del giornale Daniele Lo Porto. Buona lettura a tutti!

Post correlati

Scrivi