di Lilia Scozzaro

Da oggi,  e fino a giovedì 30 aprile, a Milo (CT), un “Workshop sul Friscalettu Siciliano”. Le lezioni saranno gratuite per costruire e suonare l’antico strumento.   Il friscalettu,  la colonna sonora  delle  giornate  dei pastori dal tempo  dei Greci, giornate trascorse  in solitudine, una  tradizione agropastorale mediterranea.  E’ stato dedicato un workshop, protagonista Carmelo Salemi, clarinettista, esecutore dell’antico mezzo sonoro, ed anche polistrumentista. E’ un progetto in cui si possono alternare momenti di studio, lezioni, laboratorio e spettacolo. In programma a Milo, una manifestazione ideata dal Comune e realizzata con il sostegno dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, tramite la Soprintendenza di Catania, la manifestazione sarà curata dalle associazioni culturali Darshan e da Areasud.  Oggi l’inaugurazione della  mostra dei popolari strumenti  ed il seminario di studi. Ospiti del sindaco di Milo, Giuseppe Messina, insieme al maestro Salemi, saranno Maurizio Cuzzocrea (curatore della mostra) e Giuseppe Severini (costruttore di strumenti tradizionali). Da domani, 28 aprile per tre giorni, il nuovo Museo Virtuale del Vino e della Musica (via Etnea, accanto al Municipio di Milo) si trasformerà in un laboratorio sonoro dove sarà possibile costruire il friscalettu e imparare a suonarlo.  “Le lezioni sono gratuite – spiega Salemi – e rivolte a un pubblico trasversale, diciamo dai 5 ai 90 anni: daremo a tutti la possibilità di conoscere da vicino la natura, la storia e le leggende legate a questo antico strumento. Ma anche di poterlo creare da soli e imparare a suonarlo”. Il corso si concluderà giovedì 30 aprile, e alle ore 20:00 il concerto “Folk Revolution” del maestro Salemi,  da anni impegnato a ricostruire il repertorio strumentale siciliano, al quale potranno partecipare anche gli allievi del corso di Milo. “Abbiamo voluto realizzare questo workshop sul friscalettu – spiega il sindaco Giuseppe Messina – per riscoprire, come comunità, il senso delle tradizioni siciliane e di quella cultura che accomuna le nostre famiglie e ci avvicina tutti. Un patrimonio di saperi antichi da recuperare, condividere e trasmettere ai nostri giovani come valore per il futuro”. Per partecipare basta iscriversi telefonando al Comune di Milo 095-955.423.

Per ascoltare Carmelo Salemi  Il brano è “Alveari”, dal cd HYBLA (Edizioni Musicali FolkClub)

Scrivi