Mancano 16 giorni al via del tanto atteso mondiale brasiliano, e siamo a -18 dal debutto dell’Italia a Manaus contro l’Inghilterra ( il 14 giugno alle 18 locali, la mezzanotte italiana). Il lavoro degli azzurri prosegue quotidianamente a Coverciano sotto la guida di mister Prandelli e del prof. Enrico Castellacci, responsabile dello staff medico, che oggi ha fatto il punto sulla condizione fisica dei pre-convocati per il Brasile. “Lo stato di salute della squadra è sufficientemente buono, tranne qualche ovvio disturbo muscolare visto che in questi giorni i ragazzi hanno lavorato tantissimo. Per il resto tutto bene, niente che ci preoccupi. I giocatori si stanno adattando anche bene alla sperimentazione del clima di Manaus. Al termine del lavoro di questi giorni faremo le dovute conclusioni su questo esperimento”.

Proprio questa è l’inedita novità che i nostri calciatori hanno trovato in ritiro: un ambiente artificiale per ricostruire il clima della Foresta amazzonica. Gli azzurri l’hanno ribattezzata “Manaus”, come la città in cui debutteranno contro l’Inghilterra. Una specie di sauna, in una costruzione in legno, in cui vengono riprodotte le condizioni di caldo e umidità che gli azzurri troveranno proprio a Manaus.

Castellacci si è poi soffermato sulle condizioni fisiche di alcuni giocatori, da Mario Balotelli (“si è portato dietro qualche disturbo agli adduttori, che si può essere accentuato con dei sovraccarichi di lavoro. Non è niente di preoccupante e di non gestibile, sta facendo tutto il lavoro”) a Giuseppe Rossi (“clinicamente sta bene e sta lavorando molto bene. Sarà la partita vera a dare dei responsi per il Ct”). Barzagli è da tempo alle prese con una tendinopatia (“va gestito nella maniera più giusta e razionale”), mentre Paletta ha un ematoma al polpaccio rimediato in occasione dell’ultima partita di campionato: “Lo stiamo monitorando – ha spiegato Castellacci – facendo diminuire l’ematoma e facendogli fare cose che non provochino danni”. 

Questo l’elenco dei 30 pre-convocati al Mondiale, che lunedì 2 giugno sarà sfoltito fino ai definitivi 23 che Prandelli porterà in Brasile:

Portieri: Buffon (Juventus), Perin (Genoa), Sirigu (Paris Saint Germain), Mirante (Parma);

Difensori: Abate (Milan), Barzagli (Juventus), Bonucci (Juventus), Chiellini (Juventus), Darmian (Torino), De Sciglio (Milan), Maggio (Napoli), Paletta (Parma), Pasqual (Fiorentina), Ranocchia (Inter);

Centrocampisti: Aquilani (Fiorentina), Candreva (Lazio), De Rossi (Roma), Marchisio (Juventus), Montolivo (Milan), Motta (Paris Saint Germain), Parolo (Parma), Pirlo (Juventus), Romulo (Verona), Verratti (Paris Saint Germain);

Attaccanti: Balotelli (Milan), Cassano (Parma), Cerci (Torino), Destro (Roma), Immobile (Torino), Insigne (Napoli), Rossi (Fiorentina)

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi