La nazionale italiana è arrivata a Recife, città costiera del nord-est del Brasile, dove domani affronterà la sorprendente Costa Rica. Studiati gli avversari e messo in testa che non devono assolutamente essere sottovalutati, gli azzurri si sono allenati all’Arena Pernambuco, stadio che ospiterà domani la sfida.

Al termine dell’allenamento sono intervenuti in conferenza stampa il c.t. Cesare Prandelli e Mario Balotelli. “Sarà una gara particolarmente difficile – ha detto il cittì – troveremo una quadra molto bene organizzata, ha in testa un gioco che conosce a memoria. Sono molto temibili, domani sarà una partita per noi particolarmente difficile. Ha giocatori importanti che hanno tanta qualità, c’è preoccupazione”. Sulla formazione, Prandelli non si sbottona. “Fino a domani non possiamo dire chi giocherà perché viviamo ora dopo ora per capire se questi piccoli infortuni sono stati superati”.

Determinato, convinto e concentrato, Mario Balotelli ha le idee chiare su come dovrà approcciare domani l’Italia. “Dobbiamo dare il 200% come in tutte le partite. Sto vivendo il mondiale in modo molto tranquillo, non ho pressioni. Vorrei andare avanti il più possibile e spero di fare tanti gol, ma l’importante che la squadra vinca e vada avanti. Il mondiale è più importante di un pallone d’oro, di un campionato e della Champions League”.

Come detto, la formazione che domani scenderà in campo non è stata comunicata ma dovrebbe presentare qualche novità rispetto alla prima gara: tra i pali dovrebbe essere quasi certo il rientro di Gigi Buffon dopo l’ottima prova del sostituto Sirigu, ma la decisione finale arriverà probabilmente nelle ultimissime ore prima della partita; in difesa bocciato Paletta che guadagna la panchina, i difensori centrali saranno Chiellini (che torna nella sua zona di competenza) e Bonucci, perché Barzagli soffre di una tendinite che va tenuta sotto osservazione e Prandelli non intende rischiarlo. Sulle fasce, Darmian sarà spostato a sinistra perché sulla fascia destra ci sarà il debutto di Abate. De Rossi come al solito sarà impiegato davanti alla difesa mentre a centrocampo ci sarà turno di riposo per Verratti che verrà sostituito da Thiago Motta, in mezzo con Pirlo. Sulle fasce agiranno a destra Candreva ed a sinistra Marchisio e Balotelli sarà il centravanti come contro gli inglesi.

L’arbitro designato per l’incontro sarà il cileno Osses che ha già diretto gli azzurri in Confederation Cup quando l’Italia vinse 2-1 contro il Messico nel suo primo incontro a Rio De Janeiro.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi