Argento anche per Lorenzo Sciacca e Webster negli individuali 

La trasferta a Roma – a Piazza di Siena – per i cavalieri siciliani si è chiusa con la grande soddisfazione di un argento nella Coppa dei Giovani 2014 – Trofeo Bruno Scolari. Dopo una prima manche da sogno che aveva visto la Sicilia, insieme ad altre 4 rappresentative selezionate dai Comitati Regionali Fise, prima e senza alcuna penalità nella classifica provvisoria della Coppa dei Giovani ci si aspettava un finale da brivido. E in effetti così è stato. E per la squadra siciliana – composta dai binomi Lorenzo Sciacca e Webster del Circolo Ippico Linera (0/0), Antonio Nasisi e Cartago del Centro Ippico La Palma (0/0), Alessia Falco e Diamond Harlequin del Centro Equestre del Sorriso – Palermo (0/4), Elena Nangano e Witness v/d Donk del Villa Albanese Palermo (0/11) – è arrivato, con quattro penalità, il secondo posto. A vincere la Coppa dei Giovani 2014 è stato il Lazio, mentre sul terzo gradino del podio si è classificata la Toscana.

E anche per quanto riguarda i titoli individuali, la miglior prestazione siciliana è stata quella di Lorenzo Sciacca che, in sella a Webster, ha conquistato l’argento.

Nella Categoria Pony che per la Sicilia, vedeva in gara solo Emilia Bignardelli in sella a Some Boy, che nonostante l’ottimo piazzamento ottenuto nella prima manche di ieri , sabato 24 maggio, occhi ha chiuso la sua Piazza di Siena al decimo posto.

Nulla di fatto, infine, per il Master associazioni aggiudicato dalla Società Ippica Val di Vara per la regione Liguria. I team siciliani in competizione al CN Master Associazioni – New Eagles e Villa Albanese – hanno chiuso la gara raggiungendo la metà della classifica generale. Grande però la soddisfazione – sottolineata dal presidente del Comitato Fise Sicilia, Gaetano Di Bella – per l’ottimo piazzamento ottenuto da Alice Falsaperla in sella a Puce de la Courance (New Eagles) che nella categoria 120 si è piazzata al quarto posto.

«Sono molto fiero – ha dichiarato Gaetano Di Bella, presidente del Comitato Fise Sicilia – dei risultati ottenuti e soprattutto per il lavoro svolto da tutti gli istruttori che operano sul nostro territorio. E anche per il supporto che, insieme a genitori e parenti, hanno saputo dare ai nostri campioni in campo».

Scrivi