Per il presidente rossazzurro un 2014 da dimenticare. Retrocessione in Serie B e crisi nera anche in cadetteria, chiudendo l’anno in piena zona playout. Con l’avvento della risorsa Cosentino che non ha portato al salto di qualità in meglio, e la successiva chiusura al pubblico, decidendo di parlare sempre meno con stampa e tifosi e chiudendo loro di fatto le porte del centro sportivo Torre del Grifo per assistere agli allenamenti, i rapporti tra squadra e tifoseria sono ai minimi storici.

Scrivi