di Agnese Maugeri

Catania- Un grande weekend ricco di avvenimenti attende i cittadini catanesi; il 10 maggio è stata indetta la Notte Bianca dell’Arte, i musei e le dimore di personaggi illustri resteranno aperte, musica live nelle piazze cittadine; e noi approfittando di ciò doniamo ai nostri lettori un promemoria tra le mostre visibili in città.

10314659_136941809812678_814530502987229162_nArt FaCTory 04 inaugurata da pochi giorni al centro fieristico Le Ciminiere di Catania consta già più di un migliaio di visitatori. Organizzato dall’associazione Dietro le Quinte Arte Contemporanea e da Daniele Arionte, è un evento consolidato nel panorama nazionale e internazionale tra le fiere d’arte contemporanea, il motivo c’è stato spiegato dai membri dell’associazione stessa: “Dall’Estero l’Italia è vista e considerata, perché lo è realmente, uno degli stati con il più ricco patrimonio artistico culturale del mondo. Lo stesso vale per l’occhio della nazione nei confronti della nostra regione, ricca di risorse e di storia di arte e cultura, che è stata crocevia di popoli, che hanno lasciato pezzi di storia che attirano turisti da tutto il mondo. Lo confermano ogni anno i nostri espositori che sposano il progetto e sono entusiasti di quest’appuntamento. Catania ha dimostrato in questi anni che può confrontarsi con le grandi città italiane ed europee che vivono intensamente l’amore per l’arte. La nostra terra è ricca di storia e cultura e deve essere valorizzata. Art faCTory è diventata la fiera d’arte contemporanea più importante del mediterraneo, e questo ci rende felici e orgogliosi”.

I saloni del centro fieristico Le Ciminiere sono ricchi d’opere d’arte di prestigiosissimi autori, camminando per Art FaCTory si possono ammirare quadri, istallazioni e sculture di Guttuso, Fontana, Felice Casorati, Sironi, Germanà, Mondino, Velasco, Di Piazza, Gallini, Staccioli, Politano, Morlotti, Ottieri, Jonathan Guaitamacchi, e molti altri ancora, facenti parte delle più famose gallerie d’arte contemporanea d’Italia come Russo, Forni, Bonelli, Blanchaert .

Tanti gli eventi collaterali alla manifestazione, RefreshingArt mostra collettiva di dieci giovani artisti provenienti da tutta Italia, Trinacria Contemporany esposizioni di tre artisti siciliani Gaetano Longo pittore, Angelo Spina fotografo e Vlady Art street artist,  Street View rassegna video che racconta la street art contemporanea italiana attraverso le riprese di svariati artisti collegati da un unico filo rosso da Milano a Catania. E poi seminari, tavole rotonde dove si discute dell’arte e dei suoi aspetti a 360 gradi.

Ma oltre ad Art FaCTory in questo weekend d’arte è stata indetta un’altra originale mostra alle Ciminiere di Catania ed è il Japan Fest organizzato dall’associazione culturale Ex-Cogito per celebrare la cultura giapponese nella sua arte, tradizione e nuove tendenze.

1425703_274590752702823_6544071608495631697_nTra gli illustri nomi che interverranno ricordiamo Yoshiyasu Tamura, pittore giapponese e autore del manga Fudegami, lo chef Hirohiko Shoda ideatore del programma Ciao sono Hiro in onda sul canale di Sky Gambero Rosso Channel che darà dimostrazioni di cucina fusion giappo-sicula deliziano e stupendo il pubblico, il poliedrico artista  e tatuatore Hori Alex che presenta al festival la sua mostra Horimono Tabù. Anche due artiste italiane prenderanno parte al Japan Fest Simona Ladisa con la sua mostra fotografica Tokyo Monochrome e, Angela Vianello giovane illustratrice e animatrice, una vera manga made in Italy.

Il festival è formato da due grandi macroaree una legata alla tradizione giapponese dove si svolgono attività come la vestizione del Kimono, la celebrazione del Tè, le arti marziali, lo Shodo (caligrafia ideografica), gli origami, la fotografia, l’Horimono (tatuaggio di tradizione giapponese) e il Sushi Bar. E un altro settore riguardante la cultura pop con anime & manga, videogames, giochi da tavolo, di ruolo, cinema, musica e l’immancabile cosplay contest; un evento davvero caratteristico per i tanti amanti della cultura orientale.

Ma la città etnea offre ancora molto, ricordiamo la mostra Sicily 1943 del famoso fotografo americano Phil Stern, visibile al Museo dello Sbarco in Sicilia 1943 al centro fieristico Le Ciminiere.

La mostra Del mare, dell’aria e di altre storie, del bravissimo artista cubano Julio Larraz uno dei pittori più poliedrici nel contesto internazionale, sita presso il Palazzo Valle, Fondazione Puglisi Cosentino a Catania.

schermata-2014-03-17-a-2.42.40-amVi segnaliamo anche delle interessanti rassegne: Pensieri complementari, mostra personale di Raimondo Ferlito e, A prescindere dall’identità mostra personale di Sergio Fiorentino, entrambe a cura di Antonio D’Amico visibili al Palazzo della Cultura Catania.  E infine, Dalla poesia concreta alla poesia visiva, mostra a cura di Calogero Barba presso la Galleria Arionte d’arte contemporanea di Catania.

Un weekend all’insegna dell’arte, perché Catania è una citta frizzante che malgrado le numerose avversità è sempre stata un’attenta  e produttiva fabbrica d’arte e di talenti.

Agnese Maugeri

Scrivi