“La convenzione tra il comune di Palermo e le associazioni animaliste è scaduta ieri e non è stata rinnovata, la gara non è stata bandita e la Reset potrebbe avere qualche problema burocratico nella gestione della struttura. Insomma, da oggi il canile vivrà l’ennesima emergenza”. Lo dice il consigliere comunale di Palermo del Misto Filippo Occhipinti, che aggiunge: “L’incontro di ieri fra l’amministrazione Orlando e le associazioni ha avuto un esito negativo. La giunta aveva stanziato a fine 2015, con un prelievo dal fondo di riserva, 600mila euro proprio per il canile, che però non sarebbero ancora a disposizione degli uffici. Il Comune vorrebbe sopperire con gli operai Reset, ma secondo alcune voci ci sarebbero problemi burocratici. Vorremmo anche sapere che fine hanno fatto le indagini interne sul fatto che la scorsa estate una associazione, senza alcuna convenzione, ha prelevato 200 cani dalla struttura. Il sindaco ancora una volta dimentica i diritti degli animali, i volontari e le promesse fatte in campagna elettorale”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi