RIO DE JANEIRO – Un bronzo come 20 anni fa, ad Atlanta. Il Settebello dunque resta, torna sul podio olimpico scendendo appena di un gradino, dall’argento di Londra a questo terzo posto di Rio, dopo un torneo non sempre brillantissimo ma gestito senza mai perdere la speranza di poter portare a termine la missione. La nazionale  del siracusano  Sandro Campagna (al centro nella foto)  dopo un quarto posto ai Mondiali e un Europeo deludente, raccoglie la gemma più preziosa e rinsalda una tradizione fatta ora di 3 ori, 2 argenti e 3 bronzi. E’ la 27a medaglia azzurra anche se resta da determinare il colore di quella della pallavolo maschile. (Campagna rinnova, cambia, ma porta sempre a casa un risultato da una squadra che considerava un’outsider alla vigilia. Terzo legno olimpico di fila per il Montenegro, terzo bronzo azzurro. Che gioia.

Montenegro-Italia 10-12 (1-2, 3-3, 3-4, 3-3)

1’25” Gallo, 2’03” Nicholas Presciutti, 2’52” Janovic s.n.; 9’32” Janovic, 10’17” Gallo s.n., 14’27” Ivovic, Figlioli 14’40” Figlioli, 15’18” Darko Brguljan s.n., 15’56” Christian Presciutti s.n.; 17’35” Janovic s.n., 18’58” Christian Presciutti s.n., 19’45” Nicholas Presciutti, 20’19” Klikovac, 21’03” Nora s.n., 21’32” Misic s.n., 22’19” Gallo s.n.; 24’42” Darko Brguljan s.n., 25’08” Christian Presciutti, 26’02” Christian Presciutti, 28’30” Ivovic, 30’03” Radovic s.n., 31’25” Matteo Aicardi.

MONTENEGRO:

Scepanovic (Radic), Drasko Brguljan, Paskovic, Petrovic, Darko Brguljan, Radovic, Janovic, Cuckovic, Ivovic, Misic, Klikovac, Jokic. All. Gojkovic. I

ITALIA:

Tempesti, Di Fulvio, Gitto, Figlioli, Fondelli, Velotto, Nora, Gallo, Christian Presciutti, Bodegas, Aicardi, Nicholas Presciutti; n.e. Del Lungo. All. Campagna.

ARBITRI: Margeta (Slo) e Naumov (Rus). NOTE: superiorità numeriche Italia 14 (6), Montenegro 15 (6). usc. 3 falli Gitto e Figlioli 4° tempo.

Da La Gazzetta dello sport

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi