CATANIA – Veronica Panarello torna a far parlare di se. Questa volta a causa di un esame diagnostico a cui la donna è stata sottoposta nel corso del pomeriggio.

I periti del Gup di Ragusa, su richiesta degli esperti della difesa, hanno disposto, infatti, una risonanza magnetica alla testa per accertare le condizioni neuro, radiologiche, morfologiche e funzionali della Panarello, accusata di aver strangolato il figlio Loris di 8 anni.

I medici catanesi, che non redigeranno alcun referto, consegneranno l’esito dell’esame diagnostico alla magistratura.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi