CATANIA – A seguito dei provvedimenti adottati dalla magistratura, nell’ambito dell’operazione denominata “Bloody money”, con una delle misure cautelari che ha riguardato anche un dirigente medico dipendente dell’Arnas “Garibaldi”, e accertata la totale estraneità della struttura ospedaliera, sanitaria ed amministrativa, ai gravi fatti contestati, il direttore generale dell’Arnas,  Giorgio Santonocito, nell’esprimere apprezzamento per l’indagine condotta dalla Procura Distrettuale della Repubblica, guidata dal procuratore Zuccaro, ha voluto adottare immediatamente un atto di tutela dell’Azienda affidando all’avv. Antonio Fiumefreddo l’incarico di costituirsi parte civile nel procedimento penale relativo così da offrire il pieno e concreto sostegno all’indagine in corso e contribuire all’accertamento della verità. Al contempo si è proceduto a sospendere dal servizio il sopra citato dirigente medico e ad attivare a suo carico specifico procedimento disciplinare , trasferendo le funzioni di responsabilità dell’unità operativa interessata al prof. Francesco Purrello, direttore del reparto di Medicina Interna del presidio ospedaliero Garibaldi-Nesima.


-- SCARICA IL PDF DI: Operazione "Bloody Money", sospeso un medico dall' Ospedale Garibaldi --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata