Catania, sequestrato e distrutto pesce non commestibile

Catania – I Reparti Operativi della Guardia Costiera di Catania, nel corso dei controlli giornalieri di polizia marittima finalizzata al contrasto della pesca di frodo e della commercializzazione di specie vietate, hanno identificato, nel quartiere Zia Lisa, due commercianti abusivi che tentavano di porre in vendita cinque esemplari di pesce spada e di tonno rosso sottomisura che stavano per essere immesso nel mercato, tra l’altro, senza i dovuti controlli sanitari e quindi con grave pericolo per la salute umana.

I militari della Guardia Costiera hanno provveduto a redigere apposita denuncia a carico dei contravventori e l’invio degli atti alla competente autorità giudiziaria.

Il pescato, sottoposto a controllo sanitario da parte dei veterinari dell’Asp di Catania che lo hanno giudicato non commestibile, è stato interamente distrutto presso la discarica consortile di Lentini.

Scrivi