Che fine ha fatto il trenino elettrico per i turisti che percorreva il periplo di Ortigia? E’ quello che vorrebbero sapere i consiglieri della circoscrizione Ortigia Franco Iacono, Salvatore Gibilisco e Raffaele Grienti. Da fonti certe, il sopracitato trenino è attualmente operativo nella zona balneare di Marina di Melilli. La situazione è paradossale visto che Via Trieste, strada in cui il trenino non è mai transitato, è passata da doppio senso di circolazione a senso unico proprio per favorire il servizio dello stesso, creando di conseguenza disagi ed ingorghi in via Casanova a causa della fermata dei bus (fermata ancora sprovvista di sedile e pensilina, promessi mesi fa dallo stesso assessore Gambuzza).

 Il consigliere Gibilisco ha tenuto a precisare che “Durante un incontro avvenuto a fine novembre con l’assessore Gambuzza all’ufficio mobilità e trasporti, venivo informato che la modifica di via Trieste era da attribuire a delle direttive ricevute dalla motorizzazione di Catania. Adesso, visto che il trenino opera a Marina di Melilli, che senso ha lasciare il senso unico in via Trieste? A questo punto non credo sia giusto definirlo trenino turistico di Ortigia visto che in piena stagione è stato dirottato in un’altra località. Alla luce di tutto ciò, ritengo che con l’inizio della stagione invernale ne potremmo fare pure a meno visto che lo scorso inverno è servito solo per i bambini delle scuole”.

Il consigliere Grienti ha così affermato: “Non è nostra intenzione fare polemica, ma credo sia opportuno e legittimo che l’amministrazione dia alla cittadinanza dei chiarimenti sulla situazione e, a tal proposito, con i colleghi Iacono e Gibilisco abbiamo inserito un punto all’ordine del giorno in merito al servizio trenino elettrico di Ortigia dove verranno opportunamente invitati l’Assessore alla viabilità Dott.ssa Silvana Gambuzza e l’Assessore al centro storico Dott. Francesco Italia”.

Scrivi