GIARRE – Un’ispezione improvvisa e soprattutto inattesa quella dei sindaci del Distretto sanitario di Giarre, effettuata a sorpresa stasera nel nosocomio “Santa Venera” di Acireale, al quale è accorpato l’ex ospedale San Giovanni di Dio è sant’Isidoro” di Giarre, come “appendice”. I sindaci hanno mantenuto la promessa fatta ai centomila cittadini del Distretto sanitario di cui Giarre è capofila, che avrebbero effettuato ogni azione possibile atta a garantire il diritto alla  salute dei cittadini del territorio. Al rientro a Giarre, il sindaco del Comune capofila, Angelo D’Anna, ha così commentato: “Abbiamo constatato che diversi pazienti attendevano da ore che si effettuassero  le prestazioni necessarie e che diversi erano i pazienti provenienti dal nostro distretto.  La visita ha creato  preoccupazione nella direzione sanitaria ed è servita a tenere accesi i riflettori sul problema che da anni è conosciuto, ma che ha visto la sordità di tutti gli interlocutori.  I prossimi passi saranno rivolti verso l’autorità locale e quelle nazionali di governo”.

Mario Pafumi

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi