Giuseppe Failla è il nuovo leader del movimento, che ha rinnovato anche le altre cariche durante l’assemblea del 23 novembre

Pachino – È Giuseppe Failla, 45 anni, coach e consulente aziendale il nuovo presidente del movimento sociopolitico pachinese CambiaMenti.
L’associazione ha riunito la sua assemblea domenica 23 novembre per fare il punto della situazione a un anno circa dalla sua nascita e per rinnovare le sue cariche rappresentative. Infatti il presidente, il portavoce, il segretario e tutti i componenti del precedente direttivo, dando seguito a quanto definito in sede di formazione del movimento, hanno rimesso il loro mandato nelle mani dell’assemblea; contestualmente anche la richiesta di alcuni emendamenti dello statuto sono stati proposti e approvati dalla stessa.
É stato inoltre un momento di sintesi importante all’interno del quale i due consiglieri comunali Franco Ristuccia e Giuseppe Tuminello hanno voluto condividere i passi successivi da intraprendere, quale principale forza di opposizione all’attuale giunta comunale.
Dopo le suddette comunicazioni si è proceduto ad eleggere per acclamazione, i 20 membri del direttivo e quindi all’unanimità, è stato eletto quale Presidente di CambiaMenti per il prossimo triennio il Dott. Giuseppe Failla. Il nuovo leader, dopo aver ringraziato tutti coloro che si sono impegnati nei rispettivi ruoli dirigenziali del movimento ed in particolare il past-president Giuseppe Ristuccia, nominato nel contempo dall’assemblea presidente onorario, ha proceduto a comunicare le principali direttrici strategiche di CambiaMenti.
Il movimento intende infatti rafforzarsi attraverso una maggiore responsabilizzazione di tutti coloro che fanno parte del direttivo e la creazione di un gruppo coeso in grado di far proposte concrete, in termini di miglioramento della vivibilità del paese, grazie ad una forte sinergia tra l’anima politica e sociale di CambiaMenti.
“Credo fortemente che sensibilità così diverse e proattive in seno al movimento possano rappresentare un punto di forza nell’elaborazione di proposte per l’attuale amministrazione- dice il presidente Failla, aggiungendo- il sindaco finora non ha fatto altro che praticare una politica di proclami e ha privilegiato l’attribuzione di incarichi ‘agli amici degli amici’. Non abbiamo assistito a nessun progetto di ampio respiro declinato nel tempo; solo un continuo rincorrere le urgenze mettendo toppe, neanche tanto ben confezionate, qua e là. CambiaMenti vuole posizionarsi quale incubatore della futura classe dirigente politico-sociale di Pachino.”

Scrivi