PALERMO – Sono ormai trascorsi trentasei anni dall’efferato omicidio che costò la vita a Piersanti Mattarella, all’epoca dei fatti governatore della Sicilia, fratello dell’attuale presidente della Repubblica, Sergio.

A Palermo, in via Libertà, all’altezza della lapide in memoria dell’ex presidente della regione Siciliana verrà deposta una corona di fiori nel corso di una cerimonia commemorativa che si terrà alle 9:30 a cui prenderanno parte tra gli altri, i rappresentanti sindacali della Cgil e il sindaco Leoluca Orlando che in merito alla memoria di Piersanti Mattarella afferma: “La figura di Piersanti Mattarella resta per tanti di noi un punto di riferimento politico, umano e morale, un maestro di vita che ancora oggi è un modello per la liberazione della Sicilia dalla mafia, dalla corruzione e dalle loro ramificazioni nel mondo della politica. L’anniversario di quest’anno – continua Orlando – ha un valore simbolico ancora più forte per la presenza al Quirinale di chi impersonifica quella storia, quell’impegno umano e politico e quella intransigenza contro tutte le mafie, che è necessario tornino ad essere centrali nell’azione della politica, così come nell’agire quotidiano dei cittadini e della società civile”.

A Castellammare del Golfo, paese di origine di Piersanti Mattarella, si terrà invece una cerimonia religiosa presso il cimitero comunale, alla presenza dell’amministrazione. Alle ore 11:00, il sindaco Nicolò Coppola guiderà il corteo che seguirà il rituale percorso: dall’ingresso del cimitero si raggiungerà la chiesetta dove sarà deposta una corona di fiori sulla tomba di Piersanti Mattarella. Seguirà un momento di preghiera e ricordo. Queste le parole del primo cittadino di Castellammare del Golfo, Nicolò Coppola: «Piersanti deve continuare ad essere il nostro esempio. Occorre mantenere vivo il ricordo del suo impegno per la legalità e nell’anno appena trascorso abbiamo avuto più occasioni: il trentacinquesimo anniversario dell’uccisione, l’ottantesimo anniversario della nascita il 24 maggio, celebrato con uno speciale annullo filatelico e cartoline commemorative con la sua immagine, momenti di ricordo di chi lo ha conosciuto. Proseguiamo le commemorazioni per Piersanti Mattarella che ci ha indicato la via da seguire e deve continuare ad essere la nostra guida».

Teresa Fabiola Calabria

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi