PALERMO – In concomitanza con la Gluten Free Week la Sala Scarlatti del Conservatorio di Palermo ospiterà per mercoledì 21 ottobre alle ore 20:45 un incontro-concerto speciale e dedicato all’informazione sulla celiachia e l’alimentazione senza glutine.

Convivialità, piacere, gusto e cultura sono le peculiarità che accomunano due linguaggi antichi ed universali come musica e cucina che, attraverso i millenni, hanno spesso condiviso il cammino: cucina e musica portano in sé il retaggio della cultura delle comunità in cui nascono e, così come la musica nutre l’intelletto, anche il gustare un buon piatto contribuisce ad un appagamento spirituale oltre che fisico.

Il concerto “Menù in musica” vuole quindi sottolineare la “fratellanza” della musica con il cibo evidenziando contemporaneamente l’importanza di una corretta alimentazione e di un piacere condiviso che includa tutti senza eccezioni.

Chi soffre di patologie legate al cibo, come nel caso della celiachia, non deve sentirsi escluso dai piaceri della tavola e la diffusione dei una corretta informazione a riguardo appare sempre più importante. L’alimentazione gluten-free impone l’uso di prodotti che in natura o successivamente ad apposite lavorazioni siano privi di glutine e protetti dalle possibili contaminazioni.

Introdotto dagli interventi della sociologa Nuni Borrino e del compositore e direttore d’orchestra Loris Capister, ideatori della manifestazione, “Menù in musica” offrirà una ricca scelta di “portate” per voce e pianoforte ispirate ai temi del cibo e della convivialità che includeranno composizioni di J. S. Bach (La cantata del caffé), L’orgia e la Tarantella Rossini insieme ai Brindisi di Verdi e Schubert, per arrivare al Novecento de Le bonne cuisine di Leonard Bernstein e Food, Glorious Food dal musical Oliver! di Lionel Bart eseguite dal soprano Francesca Adamo Sollima accompagnata da Oksana Svekla, entrambe allieve del Conservatorio di Palermo.

Ancora di Gioachino Rossini saranno i Quatres hors d’oeuvres (Quattro antipasti) e i Quatre mendiants (Quattro mendicanti) per pianoforte solo che ascolteremo nell’esecuzione di Andrea Emanuele, anche egli allievo dello stesso istituto. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

INFO 091 580921 – www.conservatoriobellini.it

T.C

Scrivi