PALERMO – La crisi la sentiamo tutti. Ma non per questo dobbiamo rassegnarci a vivere in condizioni misere, anzi. Spinti da questa idea, Gaetano Calista e la moglie Valentina D’AgostinoGaetano Calista e la moglie Valentina D’Agostino hanno aperto a marzo del 2015 “Vesto apPeso”, boutique che vende vestiti a 3 euro ogni etto: i capi infatti vengono posti su una bilancia e vengono venduti in questo modo. Abbiamo intervistato il proprietario, Gaetano Callista.

  • Quando nasce “Vesto apPeso”?

“Nasce il 15 marzo del 2015 da una idea mia e di mia moglie, col coraggio di avere l’iniziativa”.

  • Com’è stato il riscontro dei palermitani?

“Inizialmente, per quanto riguarda il quartiere e i suoi abitanti, che sono stati i primi a conoscerci, la gente è stata entusiasta. Poi adesso, si sta spargendo pure la voce col passaparola che è la migliore pubblicità”.

  • Qual’è il vostro target clientelare?

“Tutte le età, soprattutto dai 30 anni in su. Perché magari le ventenni ne vedi qualcuna, per il gusto di avere il capo diverso dal resto delle ragazze, senza seguire per forza le mode e le solite tipologie di abbigliamento, ma le trentenni in su sono la maggioranza”.

  • Seguite anche voi la tendenza che include la donna “curvy”?

“Sicuramente, infatti tra una ventina di giorni, comunque prima di fine ottobre, faremo un reparto solo per le nostre amiche “curvy”.

  • Inserirete anche il reparto uomo?

“Al momento no, perché non abbiamo proprio lo spazio per il reparto apposito. Già abbiamo il reparto per le misure che vanno dalla 40 alla 46, poi ci dedicheremo appunto alle taglie un po’ più comode e anche ai bambini. Ci serve un reparto a se, anche per creare la giusta privacy tra i reparti uomo e donna”.

Teresa Fabiola Calabria

Scrivi