di Maria Morelli

 

Panelle, crocchè, rascatura, sfincione, panino con la milza, polpo bollito, stigghiole, verdure in pastella, caldume, musso e carcagnolo. E ancora polpette, arancine, “scaccio”, fritturina di pesci e calamari, patate e carciofi bolliti. Senza dimenticare cannoli, ciambelle, iris e gelato.

Palermo è golosa, si sa, e i palermitani in pochi giorni hanno fatto incetta di coupon per partecipare alla prima edizione del Panormvs Street Food festival. Sono già 4.000 i tagliandi scaricati da internet sul sito www.panormvsstreetfoodfestival.it.

Il festival del cibo da strada siciliano organizzato dal Comune di Palermo e patrocinato da Expo Milano 2015, sabato 18, domenica 19 e venerdì 24 aprile hanno trasformto Piazza San Domenico e l’intero capoluogo siciliano nella capitale italiana dello street food. Sono previsti anche eventi a Monreale e a Cefalù, nell’ambito del Fuori Festival.

“Non è un caso – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando durante la  presentazione – che secondo una classifica internazionale della prestigiosa rivista Forbes e del noto portale Virtualtourist.com, Palermo sia al quinto posto nel mondo per la qualità del cibo di strada e la prima città in Europa. Questo è l’anno zero per questa iniziativa che diventerà un appuntamento fisso”.

E l’assessore alle Attività produttive Giovanna Marano aggiunge: “La scelta delle date non è stata casuale. Il festival si svolgerà, infatti, prima dell’apertura dell’Expo, dove porteremo le nostre tradizioni culinarie di strada”.

“Abbiamo sponsorizzato questa iniziativa con un cartellone pubblicitario nell’area Arrivi dell’Aeroporto Falcone Borsellino – ha dichiarato il presidente di Gesap, Fabio Giambrone, anche lui presente all’incontro con i giornalisti -. Al festival, inoltre, parteciperà anche una delegazione di giornalisti tedeschi, che sarà in città per promuovere la rotta Palermo-Memmingen della Ryanair”.

Al fianco del Panormvs Street Food Festival, tra gli altri, anche Crocchè (www.crocche.it), portale fondato da Gaetano Lombardo e Vincenzo Puglisi, con il supporto di Sergio Petrona Baviera, che dal 2014 racconta a 360 gradi tutto il mondo del cibo da strada palermitano, fornendo contenuti e coinvolgendo la propria community di oltre 10 mila persone tra i vari profili social e gli utenti registrati al sito. A partire dagli utenti registrati sul sito hanno segnalato sulla mappa quasi 500 luoghi totali, circa la metà dei quali in giro per il mondo: cannoli a Miami, iris fritte a New York, pane e panelle a Sidney.

Il programma ha previsto anche una gara gastronomica per nominare il miglior street fooder della Sicilia. In gara 19 operatori già selezionati, i quali venderanno i propri prodotti all’interno del villaggio gastronomico. La giuria sarà composta da Franco Giglio (Presidente Giuria – Imprenditore CIBUS Palermo), Patrizia Di Benedetto (Chef “Bye Bye Blues”), Francesco Pensovecchio (Giornalista Gambero Rosso), Mario Puccio (Assistente Tecnico Ist. Alberghiero “Ugo Mursia” di Carini) e Francesca Landolina (giornalista Cronache di Gusto).

Per tutto il pubblico anche un calendario di eventi: spettacoli, musica dal vivo, talk show, momenti di informazione e intrattenimento sul tema del cibo da strada.

Maria Morelli

Scrivi