PALERMO – “Biagio Conte non può lasciare la città perché con il suo contributo ha ridato la speranza a migliaia di persone”. E’ quanto afferma la Coldiretti siciliana commentando la decisione annunciata dal missionario laico di lasciare il capoluogo per gli scarsi mezzi finanziari a disposizione.

“La Coldiretti – sostiene il presidente regionale, Alessandro Chiarelli, – è pronta a contribuire attivamente “insegnando l’agricoltura”. Le istituzioni, anche quelle religiose, diano le terre per la coltivazione dei prodotti. Si tratterebbe in piccolo ma importante passo operativo per il mantenimento autarchico della comunità che potrebbe avere così le proprie derrate”.

“La missione di Biagio Conte da 25 anni rappresenta un punto di riferimento e per questo vogliamo contribuire con l’apporto di know – how  e trovando soluzioni adeguate affinchè il volontariato e la carità rappresentino le basi della convivenza civile – aggiunge il direttore regionale, Giuseppe Campione”.

Scrivi