Rosanero in vetta alla classifica di Serie A dopo la seconda giornata.

Strano quintetto quello al vertice del massimo campionato dopo sole due giornate dall’inizio della stagione. Chievo Verona, Torino, Sassuolo, Inter e Palermo a punteggio pieno. I rosanero di mister Beppe Iachini dopo la vittoria in extremis ottenuta al Barbera contro il Genoa superano anche l’Udinese dell’ex Colantuono al Nuovo Friuli e sorridono godendosi l’importante bottino di sei punti già preziosissimi per il conseguimento dell’obiettivo stagionale: la salvezza.

Di Luca Rigoni, all’8′ del primo tempo con un bel colpo di testa (da verificare la posizione del centrocampista) la marcatura che decide il match. Nell’azione del vantaggio ospite da segnalare le deliziose giocate di Vazquez, oggetto dei desideri di diversi club trattenuto a fatica da Zamparini. I siciliani rovinano la festa per l’inaugurazione del nuovo stadio ai bianconeri friulani che giocano comunque un’ottima gara schiantandosi contro una difesa perfettamente organizzata e un Sorrentino in forma strepitosa. Edenilson, Zapata e Adnan mettono i brividi alla retroguardia rosanero senza però creare i presupposti per andare in rete Neanche l’inferiorità numerica dopo l’espulsione del palermitano Struna (al 70′) e l’ingresso in campo di Totò Di Natale cambiano le sorti dell’incontro. Rinviato l’esordio di Gilardino.

Iachini gode. Il suo giocattolo nonostante la cessione di pezzi pregiati come Dybala e Barreto non si è rovinato. La partenza sprint lascia ben sperare per il futuro e fa crescere l’entusiasmo della tifoseria attorno ai propri beniamini. L’appetito vien mangiando. Troppo presto per fare calcoli, sarebbe del tutto controproducente ma le statistiche parlano per adesso di un Palermo al vertice e con la migliore difesa dell’intera Serie A.

UDINESE – PALERMO 0-1

Marcatori: 8′ Rigoni

Udinese (3-5-2): Karnezis; Heurtaux (71′ Di Natale), Danilo, Piris; Edenilson, Merkel (58′ Koné), Iturra (80′ Marquinho), Fernandes, Adnan; Thereau, Zapata. All. Colantuono.

Palermo (3-4-1-2): Sorrentino; Struna, Gonzalez, El Kaoutari; Rispoli (65′ Goldaniga), Rigoni (76′ Hiljemark), Jajalo, Trajkovski; Lazaar; Vasquez, Quaison (83′ Vitiello). All. Iachini.

Arbitro: Damato di Barletta

Ammoniti: 44′, 70′ Struna (P), 50′ Sorrentino (P), 56′ Merkel (U), 78′ Iturra (U), 81′ Fernandes (U), 82′ Jajalo (P).

Scrivi