PALERMO – E’ stata dichiarata la morte cerebrale per M.P., il ragazzo di tredici anni che venerdì scorso era stato investito in via Gibilrossa a Palermo da una Citroen C3 guidata da un uomo di Belmonte Mezzagno di 66 anni. I genitori hanno dato l’assenso alla donazione degli organi.

Questa mattina alle 8 i medici della II rianimazione diretta da Romano Tetamo avevano dichiarato la morte cerebrale, da quel momento era iniziato il periodo di osservazione di sei ore previsto dalla legge. Al termine del periodo di osservazione, i familiari con grande generosità, hanno firmato il consenso per il prelievo.

Arrivato il nulla osta della procura della Repubblica di Palermo che indaga sull’incidente, il Coordinamento operativo del Centro regionale trapianti ha attivato l’iter per l’allocazione degli organi.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi