Ancora dolcissimo il sapore del gol di Gilardino, il suo 180° nella massima serie, che al Barbera ha permesso al Palermo di uscire imbattuto dal terreno di gioco contro l’Inter di Roberto Mancini, in un match alla vigilia proibitivo per i rosa. Nell’anticipo della nona giornata di Serie A, la squadra di Iachini ha avuto il merito di giocare alla pari del milanese, se non addirittura meglio in alcuni frangenti, dimostrando di avere il carattere e le qualità tecniche per giocarsela contro qualsiasi avversario. Però è anche vero che dall’altra parte c’è stata una squadra sottotono e attendista, incapace di creare grossi grattacapi, almeno fino al gol di Perisic. Poi dopo il pari del Gila, con le batterie ormai scariche, i nerazzurri fanno valere il miglior tasso tecnico, arrivando però pericolosamente davanti alla porta di Sorrentino soltanto in una circostanza, allo scadere del tempo regolamentare, con il subentrato Biabiany ipnotizzato dall’estremo difensore.

Il calendario non riserva pause, il prossimo turno è già alle porte. La decima giornata, infatti, si giocherà in infrasettimanale. Neanche il tempo per riprendere fiato ed ecco un’altra gara “impossibile” per i siciliani , questa volta a Napoli, contro gli azzurri di Sarri. Insigne e compagni rappresentano in questa fase della stagione un colosso difficile da abbattere.

 

Scrivi