PALERMO – Il vento, forza naturale capace di aiutare l’uomo come di distruggerlo. Di gonfiare le sue vele e di abbattergli la casa. Capace anche di raccontare storie lontane, tradizioni, luci, ombre, sapori e persino odori, storie che stanno ormai solo sulle bocche degli anziani.

Di questo e altro parla “Cunti di ventu”, nuovo singolo cantato interamente in siciliano, dei Vorianova, band formata da Biagio Di Gesaro (voce), Luca Di Martino (chitarra) e Alessandra Macellaro La Franca (pianoforte) che rendono omaggio al loro paese natio, Isnello, nel cuore delle Madonie. Il brano fa da apripista al prossimo cd dei Vorianova, che uscirà nelle prossime settimane. Dodici tracce inedite e d’autore, arrangiate da Alberto Maniaci.

«Qui la sera – dicono i Vorianova – arriva un leggero venticello. Un vento che porta con sé tante storie, ogni giorno nuove, e ne porta via delle altre. E ogni volta che arriva prende la forma e l’aspetto di chi ha incontrato nel suo viaggio. Un vento che racconta e che ascolta, che da colore al silenzio e al rumore. Un vento che si riempie di vita e di amore».

La canzone tratta dal video – regia e sceneggiatura di Gandolfo Schimmenti – è stata registrata allo studio La Mansarda recording di Melchiorre Titone (che è anche il produttore esecutivo) a Santa Margherita Belice. Al brano hanno collaborato anche: Mariangela Lampasona (violino) Girolamo Lampasona (violino), Gaetano Martorana (viola), Giorgio Garofalo (violoncello), Cristian Sferruzza (basso) e Fabrizio Pezzino (batteria).

[iframe id=”https://www.youtube.com/embed/kk5SWg9oBek” align=”center” mode=”normal”]

Teresa Fabiola Calabria

Scrivi