PALERMO – La 392° edizione del Festino di S.Rosalia sarà dedicata all’illustre storico palermitano Giuseppe Pitrè. Questa la decisione presa dall’amministrazione comunale, che ieri ne ha dato notizia in occasione del centenario della morte dello studioso a cui va riconosciuto il merito di aver suggerito la costruzione di un

Carro Trionfale del 1850 - fonte Wikipedia -

Carro Trionfale del 1850 -fonte Wikipedia –

carro trionfale nel 1896, le cui dimensioni si rivelarono così grandi ( si parla di quattordici metri di larghezza, lungo ventidue e alto trenta ) che permisero di farlo passare solo attraverso via Libertà e via Ruggero Settimo, finendo per sostare a piazza Verdi.

L’assessore alla Cultura Andrea Cusumano commenta così la decisione presa: “Nell’anno di questa importante ricorrenza, l’amministrazione comunale ha deciso di dedicare al Pitrè il prossimo Festino di Santa Rosalia e, inoltre, si sta lavorando alla programmazione di una rassegna di eventi per il prossimo autunno”.

Il sindaco Leoluca Orlando, dal canto suo, afferma che “il museo Pitrè, attualmente in fase di restauro e riallineamento, verrà definitivamente riaperto alla cittadinanza in occasione degli eventi dedicati al grande etnoantropologo subito dopo l’estate”, sottolineando anche che “la parte già ristrutturata del museo sarà fruibile al pubblico a partire dal Festino”.

Da Palazzo delle Aquile fanno inoltre sapere che: “Altre iniziative dedicate a Giuseppe Pitrè saranno annunciate nei prossimi giorni dall’assessorato alla Cultura cosi come la pubblicazione del bando del Festino che è stato  già redatto dagli uffici”.

Teresa Fabiola Calabria

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi