di Teresa Fabiola Calabria

PALERMO – Un gigante è stato avvistato ieri nei cieli di Palermo. Non si è trattato però del classico omone barbuto e corpulento che terrorizza i più piccini, ma molto meno prosaicamente, del cargo  Antonov An-124 Ruslan, costruito in Russia negli anni Ottanta. Si tratta di uno dei più grandi aerei cargo mai costruito, le cui dimensioni fanno ben comprendere perché sia stato soprannominato “il gigante dei cieli”: lungo infatti quasi 70 mt, dispone di un’apertura alare di 73 mt, per un peso di 405 tonnellate.
Restano finora ignote le cause che hanno portato il cargo, proveniente dal Qatar, ad atterrare a Punta Raisi, unica pista -da Roma in giù- in grado di soddisfare le esigenze del caso: infatti, con i suoi 3 km di pista, è risultata la più idonea all’atterraggio del cargo russo che, dopo una breve sosta tecnica, ha ripreso la sua rotta verso il Marocco. L’atterraggio ha scatenato l’inevitabile curiosità di molti, inclusi specialisti del settore, che non si sono lasciati sfuggire l’opportunità di scattare qualche foto.

 

Scrivi