Performance tra pop e cantautori, tutto al pianoforte di Giulia Catuogno, il 30 maggio alle 21 al Ristorantino Leone. Una donna che con quella voce, quelle mani e quel pianoforte può dire, cantare e suonare di tutto. Non c’è modo migliore per dare una qualifica artistica a Giulia Catuogno, ovvero una delle nuove star della musica palermitana, protagonista unica il 30 maggio alle 21 del nuovo appuntamento di “Il Leone in musica”.

Seduta al pianoforte e amplificata da un semplice microfono, la giovane voce di Giulia allieterà la serata, alternando brani di Lucio Battisti, Rino Gaetano, Lucio Dalla, Vasco Rossi, Rihanna, Kanye West, Paul McCartney, Sam Smith, Imagine Dragons. Testi ormai classici o attualmente in classifica, sconvolti dal suono della Catuogno con una qualità che è rara a vedersi e ad ascoltarsi. Particolare il suo stile nell’esecuzione. Seduta davanti al pianoforte Giulia Catuogno batte i tasti bianchi e neri utilizzando due dita come Count Basie e Renzo Arbore, sfiorandoli, quasi come se fossero bollenti. In più contemporaneamente canta, con una voce che invade l’animo più profondo di chi la ascolta, che si sente così coinvolto in un unico e positivo sentimento d’arte.

Giulia Catuogno ha recentemente omaggiato, in un video, Lello Analfino, ricantando “Cocciu d’amuri”:

https://www.youtube.com/watch?v=NG0pP8uimPo

 

 

E se il pubblico concederà l’ “ok”, Giulia canterà anche le sue canzoni. Brani dove dramma e allegria si alternano dentro le stesse strofe – come un rasoio affilato seguito da una tintura di aloe – che è possibile ascoltare sul suo canale Youtube: www.youtube.com/channel/UC3TIMluSP63308k71AZkzrw/videos.

“Il Leone in musica” ricomincerà sabato 13 giugno alle 20,30, quando nel locale di via Cavour 21 si esibiranno i Non dire no. Daniele Davì alla voce e Francesco Vannini alla chitarra suoneranno in acustico le più belle canzoni firmate Battisti/Mogol. Una riproposizione in chiave classica, per i nostalgici, ma anche per chi vuole imparare a conoscere quel che Lucio Battisti ha significato per la storia della musica. In scaletta: “Ancora tu”, “Un’avventura”, “10 ragazze”, “La collina dei ciliegi”, “Si viaggiare”, “E penso a te”, “io vorrei non vorrei ma se vuoi”, “7.40”, “Anna”, “Fiori rosa fiori di pesco”, “La luce dell’est”.

Scrivi