PALERMO – Riceviamo e pubblichiamo: “L’Ersu abbatte le barriere e Alberto Firenze ci mette la faccia: in programma una serie di incontri frontali per sentire cosa pensano veramente gli universitari. Saranno sei incontri, dal 18 febbraio al 12 maggio, in ognuna delle residenze universitarie. In ciascun incontro sono chiamati in causa gli studenti, le loro esigenze e i loro problemi. Si affronteranno liberamente le tematiche a loro care, dalla carenza delle borse di studio e l’insufficienza dei servizi basilari, al ritardo nei pagamenti ai problemi legati alle residenze. Il presidente ascolterà critiche e segnalazioni, ma anche proposte per migliorare l’Ente e venire incontro alle necessità degli studenti che oggi più che mai vivono una situazione fortemente precaria. L’intento è conoscere e toccare con mano le problematiche e le esigenze di ogni universitario.

«Ho necessità di confrontarmi con ognuno di voi direttamente, senza mediatori -dice Firenze- verrò io da voi, affinché possiate parlarmi liberamente e segnalarmi disagi e difficoltà giornaliere. Parleremo di cosa è cambiato per voi e cosa l’Ersu può fare coerentemente alla propria disponibilità economica. Sono disposto a mettermi in gioco, mi impegnerò personalmente per agire in maniera concreta, ma chiedo la vostra collaborazione. Negli incontri in programma mi auguro di costruire un dialogo che possa rivelarsi sincero e costruttivo. Rappresento un Ente che non riesce a soddisfare del tutto i vostri bisogni, lo so e mi sento vicino alla vostra condizione».

Questo il calendario degli incontri:

  • 18 febbraio, San Saverio, ore 18
  • 2 marzo, Santi Romano, ore 18
  • 17 marzo, SS. Nunziata, ore 18
  • 14 aprile, Schiavuzzo, ore 18
  • 28 aprile, Biscottari, ore 18
  • 12 maggio, Casa del Goliardo – Hotel de France, ore 18.

Per informazioni presidente@ersupalermo.gov.it “

T.C

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi