PALERMO – Gli imprenditori vinicoli Maurizio e Giuseppe Micicchè, proprietari della cantina Calatrasi a San Giuseppe Jato (Pa), sono indagati per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e riciclaggio.

Sono in corso le perquisizioni da parte dei finanzieri del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria, coordinati dalla procura di Palermo, delle sedi della cantina Calatrasi e il sequestro di conti correnti, immobili e autoveicoli degli imprenditori, per un controvalore di circa un milione e 900 mila euro. Secondo l’ipotesi accusatoria, gli imprenditori palermitani hanno ottenuto indebitamente un contributo pubblico, per oltre 1,5 milioni di euro, da fondi comunitari in Puglia riciclandone poi, a fini personali, circa la metà.

Scrivi