PALERMO − L’associazione Mete (Sicilia), presidente Giorgia Butera, organizza l’appuntamento di Palermo (l’unico in Sicilia)  in occasione della pedalata mondiale per sostenere le donne afghane private della loro libertà di salire su di una bicicletta in quanto causa  di giudizio sociale. “Noi abbiamo aderito per il secondo anno consecutivo all’appello della organizzazione mondiale Mountain2Mountain di Shannon Galpin. Ricordiamo che in alcuni Paesi andare in bici per una donna è considerato un comportamento contro la morale pubblica; la sella della bicicletta viene identificata ad un simbolo fallico – afferma Giorgia Butera”.

L’appuntamento è giorno 30 agosto 2015 al Porto della Cala di Palermo, ore 19, e sarà inserito all’interno del calendario mondiale di Mountain2Mountain.

Scrivi