Si inaugura domani, venerdi’ 26 Settembre , ai Cantieri della Zisa. Un progetto collettivo che raccoglie 20 giovani fotografi e racconta la Sicilia attraverso paesaggi “d’autore”, in un percorso itinerante che si estende nel tempo e nei luoghi: dai grandi centri abitati sino alle isole minori.

E’ ISOLA, mostra fotografica corale di autori interamente siciliani under 40, che si inaugura alle 19 di domani, venerdì 26 settembre, allo Spazio Vuoto 14 dei Cantieri Culturali della Zisa, aperto proprio per questo evento, a cui si accede dal viale principale. Un’occasione veramente importante non solo per intraprendere un viaggio emozionale tra le mille forme e colori della Sicilia, ma anche per conoscere un nuovo ambiente espositivo restituito alla città. Attraverso questo percorso espositivo d’immagini e visioni, l’Isola si fa metafora dell’individuo, territorio dell’io, ricco di suggestioni insolite, nuove geografie. Estendendosi nel tempo da Palermo alle isole minori. A promuovere la mostra fotografica è “neu [nòi] – spazio al lavoro”, per la cui associazione a curare la selezione delle immagini è stata Giusi Affronti, storica dell’arte, seguendo il filo dell’indagine sul territorio e i suoi luoghi, realizzata da questi giovani professionisti della fotografia contemporanea.

A esporre sono: Domenico Aronica, Michela Battaglia, Valentino Bellini, Valerio Bellone, Licia Castoro, Gianni Cipriano, Francesco Di Martino, Mauro Filippi, Francesco Giardina, Rosario Leotta, Antonio Lo Cascio, Francesco Millefiori, Pietro Motisi, Rori Palazzo, Giuseppe Portuesi, Simone Raeli, Simone Sapienza, Luca Savettiere, Maria Vittoria Trovato e Ferdinando Vella.  La mostra rimarrà visitabile dalle 10 alle 18.30, dal martedì alla domenica, con aperture serali concomitanti con gli eventi del Festival. Resterà allestita sino al 2 novembre. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Accademia Luce e VM Agency, quest’ultima in qualità di sponsor tecnico.

ISOLA è uno degli appuntamenti de “I Cantieri del Contemporaneo”, il Festival ideato da Giuseppe Marsala e promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo, che dà il via a un weekend intenso di attività, nel solco delle tematiche sin qui affrontate, riguardanti la lettura, la descrizione e l’interpretazione del nostro tempo. La mostra promossa da “neu [nòi] – spazio al lavoro”, quindi, inaugura una serie di iniziative che partirà dal reading pubblico sul tema del precariato con lo scrittore Andrea Bajani, per concludersi con la preziosa due giorni, 27 e 28 sera, a cura di Franco Maresco, dedicata a Pasolini e alla proiezione de “Il Vangelo secondo Matteo”, che vedrà la partecipazione al Cinema De Seta di Enrique Irazoqui, protagonista nel film, in un dialogo con il Conservatore della Cineteca Nazionale Emiliano Morreale e con lo sceneggiatore e scrittore Maurizio Braucci, oltre che con lo stesso Maresco. Le giornate pasoliniane si concluderanno con l’appendice dell’incontro di lunedì 29, in programma alle 18, a cura di Nuova Busambra, sulla poetica letteraria di Pasolini.

Tutti gli appuntamenti a “I Cantieri del Contemporaneo” sono a ingresso libero.

 

Scrivi