Ecotrail pizzuta 3

Ecotrail pizzuta 1

Sport e natura, ma anche cultura e tradizioni. Non si sono fatti mancare nulla gli oltre 200 amanti del trail giunti nel weekend a Piana degli Albanesi a Palermo per l’Ecotrail della Pizzuta. Una festa per tutti, in pieno spirito trail, che ha dato la possibilità ad atleti ma anche a tante famiglie di fruire delle suggestioni naturalistiche e dei paesaggi mozzafiato della Riserva Naturale Orientata di Serre della Pizzuta ma anche di scoprire le ricchezze storiche e monumentali del centro più importante tra le colonie greco-albanesi della Sicilia.
A concludere per primo i 20 durissimi chilometri della prova agonistica, settimo appuntamento stagionale del Circuito Ecotrail Sicilia 2015, Carlo Bortolo Bertoldi padovano alla sua prima presenza che ha stupito tutti con il tempo di 1h59’45” precedendo di soli 6 secondi Antonino Camarda. Terzo a due minuti Fabio Cardillo.
Tra le donne forte la presenza straniera per un’Ecotrail sempre più internazionale. Prima Christine Prothmann davanti a Lucy Simpson Maureen e Romina Bongiovì.
Tanti anche i camminatori che lungo il percorso hanno avuto modo di scoprire le peculiarità di questa Riserva attraversando scenari naturalistici di rara bellezza, tra i quali la grotta dello Zubbione profonda circa 1000 metri e soprattutto la Grotta del Garrone, un grande antro nei pressi della Portella del Garrone (metri 1144), da cui affiorano rocce risalenti al Giurassico ed al Cretaceo.
Dopo le piacevoli fatiche nella Riserva atleti, camminatori e famiglie si sono ritrovati tutti assieme in Piazza Vittorio Emanuele dove hanno potuto degustare le prelibatezze culinarie di Piana degli Albanesi che, come testimonia anche la presenza di diversi atleti locali, è ormai entrata in piena simbiosi con lo spirito del Circuito Ecotrail Sicilia.
Adesso per la carovana del trail un mese di sosta prima del grande appuntamento del 28 giugno con l’Etna Trail di Nicolosi.

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi