PALERMO – “I bambini di oggi sono gli adulti di domani” come Bruno Munari, grande artista del XX secolo, amava ripetere. Ne abbiamo avuto la conferma ieri pomeriggio, in via Dogali, nel salone di rappresentanza del Comando di polizia municipale, dove l’assessore alla Scuola Barbara Evola, il comandante Vincenzo Messina, il vicecomandante Luigi Galatioto, il dirigente Lucietta Accordino ed il presidente della VII circoscrizione Pietro Gottuso, hanno incontrato gli studenti delle dodici scuole cittadine che hanno partecipato al concorso di idee indetto dal Corpo, dal titolo: “La voce dei bambini per una città migliore”.

Gli alunni hanno espresso il proprio punto di vista su argomenti d’attualità, quali l’alta velocità, la sosta in doppia fila, il passaggio con il rosso, il mancato rispetto delle strisce pedonali, l’uso del telefonino durante la guida, l’occupazione dei marciapiedi con motociclette ed auto, i venditori abusivi di merce, il rispetto della natura nelle ville e i rifiuti in strada.

L’assessore alla Scuola, Barbara Evola, nel porgere il saluto ed il plauso per l’iniziativa da parte del sindaco Leoluca Orlando, assente per impegni istituzionali, ha dichiarato: “Iniziative di questo tipo servono ad affermare il concetto di creare una comunità, fatta di regole che anche se scomode vanno rispettate” ricordando che “tutti dobbiamo contribuire alla crescita della città per ricostruire un patto educativo”. Rivolgendosi agli alunni, li ha infine esortati ad essere “un sano contagio per gli adulti, che non sempre sono di buon esempio”.

Il comandante della Polizia Municipale Vincenzo Messina, dando il benvenuto agli studenti nei locali del Comando, ha espresso il proprio compiacimento nell’ascoltare la voce dei bambini, aggiungendo: “crediamo in voi, nostri piccoli concittadini, nel mondo della scuola che ringrazio per la entusiastica partecipazione e nel quale siamo presenti con i corsi di educazione stradale. D’ora in poi consideratevi arruolati con noi, perché riteniamo prezioso il vostro apporto ed i vostri suggerimenti, nell’intento di consolidare la collaborazione tra il cittadino e l’istituzione che rappresentiamo”.

Nel corso dell’incontro, è stata distribuita una cartella dal titolo “Insieme si può…” contenenti 12 vignette che rappresentano in modo divertente le attività del Corpo, realizzata da un agente della polizia municipale e prodotta dall’ “Associazione culturale polizia municipale”. Sessanta disegni, pensierini e poesie, selezionati dagli incontri con circa 2400 bambini appartenenti alle dodici direzioni didattiche, sono stati inseriti graficamente nelle pagine del calendario 2015 della polizia municipale.

Gli alunni -appartenenti agli istituti “Maneri-Ingrassia”, “Gabelli”, “Partanna Mondello”, “E. De Gasperi”, “E. Salgari”, “A. Siragusa”. Istituti comprensivi: “Sferracavallo-Onorato”, “Lombardo Radice”, Padre Pino Puglisi”, “Arenella”, “L. Capuana”, “Manzoni-Impastato”- sono stati premiati con la consegna del Calendario 2015 e di una targa ricordo.

di Teresa Fabiola Calabria

Scrivi