PALERMO – Giovedì 4 giugno 2015 alle ore 17,00, presso la Soprintendenza del Mare (Palazzetto Mirto) in via Lungarini, 9 a Palermo, organizzato da SiciliAntica, in collaborazione con la Soprintendenza del Mare, verranno presentate le Tragedie in programma al Teatro Greco di Siracusa. Dopo l’introduzione di Alfonso Lo Cascio, della Presidenza regionale di SiciliAntica e di Alessandra De Caro, della Soprintendenza del Mare, si terrà la relazione di Ignazio Romeo, studioso di Storia del Teatro che parlerà delle tre rappresentazione classiche: le Supplici di Eschilo, l’Ifigenia in Aulide di Euripide e la Medea di Seneca. La voce recitante sarà quella di Cinzia Carraro, mentre le musiche saranno curate da Roberta Mastroluca.

“L’edizione di quest’anno – afferma Alfonso Lo Cascio, della Presidenza regionale di SiciliAntica – è stata con ragione definita una trilogia del mare. E’ infatti il concetto della terribilità del mare il fil rouge che lega tra loro le tre opere: risacca di profughi in cerca di asilo nelle Supplici, superficie immobile e inquietante nell’Ifigenia, marea incontrollabile e fatale nella Medea. Una Trilogia del Mare che ha anche molti richiami alla realtà attuale, soprattutto nel mare di Sicilia, che è stato in questi anni testimone della morte di tante donne, bambini, uomini con la sola colpa di dover fuggire dalla guerra e dalla povertà verso le coste meridionali dell’Europa”. 

L’Associazione SiciliAntica ha anche organizzato per il 20 e 21 e il 27 e 28 giugno la partecipazione alle tragedie che si tengono al teatro greco di Siracusa. Previste una serie di visite guidate tra cui al Castello Ursino di Catania e alla mostra di Picasso e agli orologi solari della Val di Noto. Inoltre ha previsto la partecipazione alle singole tragedie con partenza per Siracusa alle ore 15 per giovedì 11 (Supplici) giovedì 18 (Ifigenia in Aulide) e venerdì 19 (Medea) del mese di giugno. Per informazioni: SiciliAntica Tel. 091 8112571

T.C

Scrivi