PALERMO – La LUMSA presenta il nuovo corso di laurea triennale in Economia e commercio, che arricchisce l’offerta formativa per l’anno accademico 2015/2016 nella sede di Palermo. L’obiettivo è formare nuove professionalità occupabili attraverso una formazione di qualità, per costruire competenze di economia civile ed etica. In occasione del lancio del corso di laurea in Economia e commercio, la LUMSA ha organizzato il convegno “Università e sviluppo economico. Competenze, etica, legalità”, che si terrà il 29 aprile a Palermo.

L’evento, realizzato in collaborazione con l’Assemblea Regionale Siciliana, il Comune di Palermo, Confindustria Sicilia, Associazione Giuristi Siciliani (AGIUS), prevede la lectio magistralis del dott. Salvatore Rossi, Direttore Generale della Banca d’Italia. In seguito i lavori proseguiranno con una tavola rotonda, moderata dal giornalista del Sole 24ore Nino Amadore, animata da personaggi di rilievo del settore economico, giuridico ed ecclesiale. In programma gli interventi di S.E. Mons. Michele Pennisi (Arcivescovo di Monreale e membro del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace), dr. Silvio Bartolotti (CEO di Micoperi), prof. Luigino Bruni (LUMSA), dr.Giuseppe Catanzaro (Vice Presidente Confindustria Sicilia), dott. Giovanni Conzo (Magistrato della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli). Il convegno terminerà con la presentazione “Tecnologia e umanesimo per formare nuove professionalità occupabili”, in cui interverranno: dr. Franco Di Dio Magrì (HRC Academy – Vice President), dr. Alan Nobili (ETS Global – Regional Director WesternEurope), dr. Michael Hobbs (Pearson VUE – EMEA Head of Sales Channel).

La LUMSA, l’unico Ateneo del Centro-Nord che investe significativamente in Sicilia, impiegherà le sue migliori risorse nel corso di laurea in Economia e Commercio, che sarà attivo dal prossimo autunno. “Si è scelta la vecchia dizione di Economia e Commercio – dichiara il Prorettore alla Didattica e al diritto allo studio Giovanni Ferri – per innestare un percorso di innovazione sociale nel solco della tradizione. Territorio, attenzione, etica, competenze e professionalità sono le parole chiave, perché il nuovo corso di laurea mira a offrire una proposta formativa orientata al bene comune”.

Per la locandina dell’evento clicca qui

T.C

Scrivi