PALERMO – Inizierà con un il banchetto pubblico di sabato in via Ruggero Settimo la raccolta firme di CasaPound per sensibilizzare la cittadinanza alla proposta del movimento politico di realizzazione di una vera metropolitana che copra tutta la città. “La metropolitana – dichiara CasaPound Palermo – è una necessità. È l’unica soluzione per snellire la mobilità di Palermo. Tram, ztl e piste ciclabili sono sono iniziative volte ad edulcorare un sistema di trasporti da terzo mondo, ma non risolutive. Il progresso e il protagonismo che Palermo merita passano da una mobilità efficiente e moderna. Non esiste città europea delle dimensioni di Palermo, che non abbia almeno una linea di metro. Esiste già uno studio di fattibilità per la realizzazione di una linea metropolitana, visibile sul sito del Comune, il Sindaco Orlando ha però voluto accantonarlo per far posto a nuove orribili linee tranviarie”. “Parallelamente alla metro – prosegue CasaPound – bisogna integrare il sistema con la conclusione dei lavori relativi all’anello e al passante ferroviario. Inoltre le linee di autobus vanno immediatamente potenziate e rese più fruibili. Il visitatore che tenti di prendere un autobus a Palermo, si accorgerà, ad esempio, dell’assenza di comunicazione degli orari di passaggio delle vetture”. “Questa città – conclude il movimento – deve cambiare atteggiamento. Provincialismo è sia il voler imitare in tutto e per tutto gli altri, sia piangersi costantemente addosso. Palermo deve puntare ad essere la migliore, ad essere esempio in tutta Europa. Per questo invitiamo tutta la cittadinanza a firmare la nostra proposta nei banchetti pubblici che, da qui ai prossimi mesi, terremo in tutta la città”


-- SCARICA IL PDF DI: Palermo, "Mobilità da terzo mondo" è la denuncia di CasaPound --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata