PALERMO – Il consigliere comunale Idv di Palermo Paolo Caracausi ha recentemente dichiarato: “Il sequestro della passerella a mare di Romagnolo, da parte ad opera della Polizia Municipale, rappresenta il fallimento di tutte le istituzioni a partire dalla Regione Siciliana, incapace di gestire il bene che ricade sul demanio marittimo e che non ha agevolato il passaggio al comune di Palermo che ne ha fatto richiesta pagando anche gli oneri di concessione”.

paolo caracausi consigliere idv“È un fallimento per la provincia di Palermo che è l’ente che ne ha curato la realizzazione, spendendo circa 2,5 milioni di euro e che ha lasciato all’incuria e in mano ai vandali un bene che poteva essere l’inizio di un serio intervento di recupero della costa. È un fallimento per l’amministrazione comunale su cui insiste il bene e che, malgrado i continui annunci di interventi sulla costa, si ritrova una ennesima opera realizzata e non utilizzabile, per il cui recupero sarebbero necessari centinaia di migliaia di euro. È un fallimento per tutti quegli imprenditori che avevano pensato di recuperare e gestire il bene”.

“È un fallimento per i cittadini e in particolare per i giovani che speravano di potere trovare una opportunità di lavoro e che finalmente si realizzasse il sogno del recupero della costa Sud. È un fallimento per le associazioni che da anni si battono per rivedere rifiorire una costa che è stata il mare dei palermitani, distrutto dal famoso ‘sacco’. Adesso diciamo basta: è necessario -conclude- che chi ha sbagliato paghi, non è più tollerabile che non si trovino mai i responsabili dello scempio e dello sperpero del denaro pubblico”.

T.C

Scrivi